Lazio, Inzaghi: “penso che Immobile, Lucas Leiva e Strakosha ci saranno”, poi il dietrofront

In casa Lazio continua a tenere banco la questione dei tamponi. L'allenatore Simone Inzaghi ha parlato della partita contro la Juventus

Non si placano le polemiche in casa Lazio sul fronte tamponi. Ancora incertezza sulla presenza di alcuni calciatori biancocelesti per la partita contro la Juventus, il tecnico Simone Inzaghi ha fatto il punto della situazione. “Penso che Immobile, Lucas Leiva Strakosha saranno a disposizione, ma c’è incertezza. Il nostro presidente è ligio a farci seguire il protocollo e noi lo stiamo rispettando. Le voci che arrivano da fuori sono infondate, ma a noi hanno portato più compattezza all’interno dello spogliatoio. Noi, come sempre, faremo parlare il campo in attesa di novità dalla società”.

Su Luis Alberto: “Oggi valuterò le condizioni della squadra e proverò ad inserire delle forze fresche. Luis Alberto si è allenato individualmente a casa, oggi capirò come sta. Lo stesso dicasi per Djavan Anderson e Lazzari. Ad oggi sono tutti a disposizione: ho pronta l’opzione A, ma anche la B, C e D”.

La nota stampa di Immobile

Sull’argomento ha deciso di intervenire anche Ciro Immobile: “il rispetto delle regole, dentro e fuori dal campo, è un imperativo che mi sono sempre imposto innanzitutto come uomo e poi come sportivo. Rispetto tutti i protocolli sanitari che le autorità competenti, sportive e non, mi impongono, non solo per salvaguardare la mia salute, quella dei miei cari, dei miei compagni di squadra e dei miei avversari, ma perché credo che qualsiasi persona che ha visibilità mediatica debba dare il buon esempio, specie in questo momento di grande preoccupazione dove tutti siamo chiamati a comportamenti rigorosi per contenere la diffusione della pandemia”.

“Non assecondo le polemiche di chi vorrebbe distrarmi alla vigilia di una partita di campionato così importante. Ho rispettato tutti i protocolli sanitari e quindi sono tranquillo e concentrato sul mio lavoro. Diffido chiunque dal mettere in dubbio la mia onorabilità e professionalità in una vicenda di cui non ho la minima responsabilità e gestione, e sono pronto ad adire le vie legali a tutela della mia immagine e dei miei diritti”.

ULTIM’ORA — IMMOBILE E LEIVA HANNO LASCIATO FORMELLO: NON SARANNO A DISPOSIZIONE PER LA JUVENTUS