Le reazioni dopo la morte di Paolo Rossi: i messaggi della moglie e di Trapattoni sono da brividi

E' un giorno tristissimo per il mondo del calcio, è morto Paolo Rossi. La moglie e Trapattoni hanno deciso di scrivere messaggi commoventi

Il mondo del calcio si è svegliato con la notizia shock della morte di Paolo Rossi. Gli ultimi giorni sono stati tremendi per tutti gli appassioni dello sport più seguito, dopo l’addio a Diego Armando Maradona è deceduto anche l’ex Juventus e Milan. L’ex attaccante si è arreso ad un tumore ai polmoni, lottava già da un pò contro la malattia. La notizia ha iniziato a circolare già nella notte e ha poi trovano conferma con il post pubblicato dalla moglie.

La morte di Paolo Rossi, i post della moglie

Paolo Rossi
(Photo by Gabriele Maltinti/Getty Images)

Federica Cappelletti, sposata con Pablito dal 2010 ha deciso di dedicare alcuni messaggi al marito. E’ una giornalista, scrittrice, sceneggiatrice, esperta in comunicazione internazionale e ovviamente è rimasta sconvolta dalla morte di Paolo Rossi. “Non ci sarà mai nessuno come te, unico, speciale, dopo te il niente assoluto…”, ha scritto con un pensiero da brividi sulla pagina Facebook.

“Il dopo Paolo sarà veramente difficile da affrontare, perché Paolo è unico, difficilmente si trovano persone come lui. Andrò avanti, quando se ne è andato era tra le mie braccia. L’ho lasciato andare, non voleva andarsene e gli ho promesso che avrei cresciuto le nostre figlie come avrebbe voluto”.

Il ricordo di Trapattoni

“Ciao Paolo… I giocatori non dovrebbero andarsene prima degli allenatori”, è questo il messaggio scritto da Giovanni Trapattoni sul profilo Twitter. L’ex ct della Nazionale è quello che ha allenato di più Paolo Rossi nella sua carriera, la prima risale al 1982 nella sfida tra Udinese e Juventus, l’attaccante riuscì anche a mettere a segno un gol.

Le cause della morte di Paolo Rossi: il calcio sconvolto dal gravissimo lutto