Torino, due casi nello spogliatoio. La posizione di Giampaolo e la partita contro il Bologna

In casa Torino la situazione è molto delicata. La classifica fa paura, in più sono scoppiati alcuni casi, in dubbio la posizione di Giampaolo

E’ uno dei periodo peggiori del Torino degli ultimi anni, adesso deve fare i conti con alcuni casi, da Sirigu a Izzo fino a Giampaolo. Il disastro dei granata va avanti ormai da diversi mesi, è iniziato poco prima del lockdown e si è confermato anche in questa prima parte della stagione: il rendimento in termini di punti e prestazioni è stato da ultimo posto in classifica. Il presidente Cairo ha tentato la carta del cambio di allenatore, la mossa però non ha portato gli effetti sperati, anzi la condizione è addirittura peggiorata. Il Torino ha vinto una sola volta su dodici partite e occupa l’ultimo posto della classifica con il Crotone.

I casi Sirigu e Izzo

SIRIGU
Sirigu (Photo by Marco Luzzan/Getty Images)

Il Torino può contare su tre calciatori in grado di fare la differenza: Sirigu, Izzo e Belotti, con il portiere e il difensore i rapporti sono però ai minimi storici. In particolar modo ha fatto rumore l’esclusione dell’estremo difensore nella partita contro la Roma, nel mirino sono finite anche le immagini post Torino-Udinese che avevano immortalato sorrisi da parte di Sirigu e Izzo nonostante la pesantissima sconfitta casalinga. Praticamente da solo l’estremo difensore ha portato alla salvezza nella scorsa stagione, quest’anno non è stato proprio in grado di confermarsi su quei livelli, ma le prestazioni sono state nel complesso positive. Nell’ultima sfida anche Izzo si è accomodato in panchina per tutti i 90 minuti. Contro il Bologna arriverà la prova del nove, secondo le ultime indiscrezioni entrambi dovrebbero accomodarsi di nuovo in panchina e questo rischierebbe di compromettere definitivamente i rapporti, portando anche un gravissimo danno alla società dal punto di vista economico.

Perché il Torino non ha ancora esonerato Giampaolo? Il motivo è presto spiegato

La posizione di Giampaolo

Roma Torino
(Photo by Paolo Bruno/Getty Images)

Abbiamo già affrontato la posizione dell’allenatore Giampaolo. Il presidente Cairo non è ovviamente contento del rendimento della squadra e già da tempo ha messo in discussione l’ex Milan. Non ha deciso per l’esonero anche per motivi di tipo economico, l’ingaggio dell’allenatore è infatti alto. Ma la partita contro il Bologna dovrebbe rappresentare l’ultima spiaggia per Giampaolo, il Torino ha un solo risultato a disposizione: la vittoria. In caso di nuovo passo falso pronta una soluzione low cost.