Lazio-Torino, è battaglia: lo scontro tra Lotito e Cairo, chiesto un 3-0 a testa

Momenti di tensione tra Lazio e Torino e tra Cairo-Lotito dopo la decisione di far giocare la partita del campionato di Serie A

E’ una situazione sempre più delicata tra Lazio e Torino. E’ partita una vera e propria battaglia dopo il rinvio della gara del campionato di Serie A a causa della mancata partenza dei granata per alcuni casi positivi al Coronavirus riscontrati. I biancocelesti hanno chiesto a gran voce il 3-0 a tavolino, il giudice sportivo ha invece deciso a favore del presidente Cairo, la sfida dovrà essere recuperata. La decisione non è andata giù al numero uno Lotito che prepara una serie di ricorsi, la sfida si giocherà prima con gli avvocati e nelle aule dei tribunali. La Lazio ha deciso di impugnare la sentenza di primo grado e ha intenzione di chiedere il 3-0 a tavolino. La situazione è molto simile a Juventus-Napoli, altra gara che dovrà essere recuperata.

La situazione tra Cairo e Lotito

Cairo
Foto di Matteo Bazzi / Ansa

Dal momento del deposito della sentenza, il Torino avrà cinque giorni di tempo per replicare, la decisione di secondo grado dovrebbe arrivare nei prossimi 10 giorni. La Lega adesso dovrà decidere se fissare la data del recupero oppure aspettare l’esito dei vari ricorsi: eventualmente si potrebbe giocare il 7 aprile, la stessa data fissata per il recupero Juventus-Napoli. Ma il Torino non ci sta ed il riferimento è anche alla partita d’andata, conclusa sul risultato di 4-3 per gli uomini di Simone Inzaghi. La prossima settimana inizierà il processo a Lotito ed ai medici per il caso tamponi e le mancate comunicazioni alle Asl dei casi positivi al Coronavirus alla vigilia delle partite contro Bruges, Torino e Zenit. Il club granata chiede chiarezza.