Cadice-Valencia, Cala mette le cose in chiaro: “razzismo? Diakhaby si è inventato tutto”

Le accuse di razzismo lanciate da Diakhaby non sono passate inosservate. La risposta del calciatore del Cadice, Cala

La partita di Liga spagnola tra Cadice e Valencia non è salita alla ribalta tanto per il risultato, quanto per un presunto episodio di razzismo nei confronti di Diakhaby. Il protagonista del brutto gesto sarebbe stato Cala, il calciatore del Cadice ha però deciso di mettere le cose in chiaro.

“Ci sono due opzioni. O Diakhaby se l’è inventato o ha frainteso, non lo so. Tutto il resto è puro circo”, ha confessato il calciatore in conferenza stampa. Secondo quanto riferito da Diakhaby, l’avversario avrebbe pronunciato la frase ‘negro di m…’. “Dobbiamo agire con decisione su ciò che sta accadendo. Perché senza prove stiamo creando un precedente molto pericoloso”. 

Infine conclude: “Non so cosa sia accaduto alla mia presunzione di innocenza. Nessuno merita questo linciaggio pubblico. Ho ricevuto ogni tipo di minacce attraverso i social. Da domenica il mio avvocato raccoglie materiale per avviare un’azione legale. Sono sotto shock. Ci sono 20-25 telecamere, microfoni, giocatori, arbitri. E nessuno ha sentito niente”. 

Cadice-Valencia, la versione di Diakhaby: la ricostruzione ed i messaggi delle due squadre