Ata-tanta, pronta un’altra plusvalenza record sul mercato

L'Atalanta prepara anche la cessione di Romero, il club nerazzurro si prepara a realizzare una plusvalenza

CalcioWeb

L’Atalanta rappresenta un modello da seguire per i club italiani ed esteri. Nel corso degli anni ha costruito una squadra di altissimo livello grazie alla competenza della dirigenza e di osservatori veramente preparati. Il club nerazzurro non può più essere definito una sorpresa ma una realtà anche a livello internazionale. In Serie A partirà con l’obiettivo di vincere lo scudetto, nelle ultime stagioni ha dimostrato di poter lottare per la vittoria del campionato. In Champions League ha sfiorato la semifinale, mentre nella scorsa stagione è stata eliminata da una squadra come il Real Madrid. L’obiettivo nel breve e lungo termine sarà quello confermarsi ad altissimi livelli.

Un’altra super plusvalenza

Gollini
Foto di Pasquale Bove / Ansa

La capacità più importante dell’Atalanta è quella di costruire squadre sempre forti ma con un occhio al bilancio. Il club non può permettersi il passo più lungo della gamba, quindi valuta con attenzione ogni trattativa. Nelle ultime stagioni ha realizzato tantissime plusvalenze grazie alla cessione di calciatori acquistati a pochi milioni: è la strategia che ha permesso al club di diventare grande. Il club ha già chiuso per una cessione importante, quella di Gollini al Tottenham con un incasso nei prossimi anni di circa 18 milioni di euro. Al suo posto è arrivato uno dei migliori del campionato di Serie A, si tratta di Musso che è reduce dall’entusiasmante esperienza con l’Udinese. La squadra si è dunque rinforzata, ma senza un esborso eccessivo. Continuano i contatti con gli Spurs, il nome caldo è quello del difensore Romero. L’offerta del club inglese è già molto importante: 50 milioni di euro. L’Atalanta è pronta a realizzare una plusvalenza super considerando l’arrivo in nerazzurro per circa 20 milioni di euro. Romero è un calciatore forte, ma l’Atalanta ha già individuato un sostituto all’altezza, sarà un calciatore almeno al livello dell’argentino.

Condividi