Gabigol squalificato 2 anni, la versione del calciatore: “mai violato norme antidoping”

Brutta vicenda fuori dal campo per Gabigol: il calciatore ex Inter allo scoperto dopo l'ultimo provvedimento

CalcioWeb

Gabriel Barbosa, meglio noto come Gabigol, è stato squalificato 2 anni. Il calciatore ex Inter è stato accusato di tentata frode all’antidoping: il brasiliano avrebbe fatto ritardo prima di svolgere il test, a differenza della squadra. Inoltre, non avrebbe rispettato le procedure previste.

Gabigol, ex Inter, avrebbe ostacolato il lavoro degli ispettori, mancando loro di rispetto e non osservando le istruzioni nell’esecuzione del test, poi risultato negativo. La squalifica, però, viene fatta decorrere da quel giorno, per cui di fatto si esaurirà l’8 aprile 2025

Il messaggio social

“Non ho mai tentato di ostacolare o frodare alcun esame e spero che tutto verrà chiarito dal tribunale superiore. Nel corso della mia carriera ho sempre seguito le regole del gioco e non ho mai utilizzato sostanze proibite. Sono già stato sottoposto a decine di test, tutti sempre negativi”, è il messaggio social del calciatore brasiliano.

“Sono deluso dall’esito del processo, ma continuerò a collaborare con le autorità sportive, convinto che la mia innocenza verrà dimostrata e che la verità verrà ristabilita. E’ un momento difficile, ma ringrazio tutti per il sostegno che mi state dando”, ha concluso Gabigol.

Condividi