Italia, De Sanctis: “La nazionale è un privilegio”

”Ho saputo di giocare questa mattina dall’allenatore dei portieri e poi dal ct Prandelli. Non e’ stata una scelta improvvisa e ho avuto la possibilita’ di prepararmi fisicamente e mentalmente”. Morgan De Sanctis racconta dai microfoni di RaiSport l’emozione di essere staro il portiere titolare azzurro. ”Come ha fatto a restar tranquillo dopo le discussioni della vigilia? – dice ancora – Ieri sera mi sono confrontato con la stampa e nonostante i giornalisti raccolgano l’umore della gente, non credo ci sia malizia. Sono appuntamenti importanti quelli della nazionale, se si vuole riempire una piazza a giugno per la coppa, si deve partire da questi match. Pensiamo troppo al campionato, la maglia azzurra in realta’ e’ un privilegio”. Infine una battuta scherzosa: ”Juve-Napoli? Il mio software non mi permette di parlarne, e’ programmato perche’ io ne parli solo da dopo mezzanotte”.