Andrea Agnelli punzecchia l’Inter?

Poco fa si è svolta l’inaugurazione del “Corso Gaetano Scirea 50”, indirizzo che da oggi in poi segnerà il viale sito accanto allo Juventus Stadium. Fino a ieri il suddetto viale si intitolava “Corso Grande Torino”, nome che adesso verrà dato, nel giro di breve tempo, ad una via nei pressi dello stadio granata.

L’evento è stato occasione per Agnelli per ricordare il grande Scirea, scomparso premutaturamente per via di un incidente d’auto: “Gaetano è stato un calciatore immenso ma, ad oggi, quello che ci manca di più è l’uomo Scirea. Sono felice che che Scirea oggi possa tornare a casa, e stessa cosa dicasi per il Torino, che prestà avrà intitolata una strada vicina al proprio impianto“.

Ma non finisce qui, perchè Agnelli, sempre nello stesso contesto, ha aggiunto delle dichiarazioni che, dai più, sono state viste come una frecciatina all’ indirizzi dell’Inter: “Dal momento che la Juventus ed il Torino si riappropriano delle proprie icone, voglio ricordare che si tratta delle due uniche società ad aver vinto cinque scudetti di fila nel nostro campionato“.

Vero è che  i  bianconeri hanno trionfato negli anni che vanno dal 1930 al 1935, mentre i granata hanno vinto il titolo dal 1942 al 1949. Tuttavia, ci sarebbero anche i cinque scudetti vinti dall’Inter dal 2005/2006 al 2009/2010. Con la particolarità che il primo di questi ultimi altro non è che il tricolore entrato nell’albo d’oro dei nerazzurri dopo i fatti di Calciopoli.

Se quello di Agnelli sia stato un gesto voluto, atto a sminuire i successi presenti nella bacheca interista, o se la sua frase sia stata figlia della disattenzione, non ci è dato saperlo. Di certo, le schermaglie tra i due club “nemici” non sono destinate ad attenuarsi…