Branca contro Sneijder: “O rinnova o resta fuori”

I tifosi interisti, in fondo, erano felici di rivederlo tra i convocati: del resto, Wes Sneijder non è certo l’ultimo arrivato. Sugli anni d’oro del triplete c’è la sua firma, in calce, ed anche sei i nerazzurri stanno disputando una stagione d’alto livello, uno come l’olandese rappresenta un valore aggiunto.

Eppure, quando meno ce lo si aspettava, ecco esplodere, fragorosa, una bomba mediatica destinata a far rumore. A “lanciarla” è Marco Branca, direttore sportivo dell’Inter, che su Sneijder è stato molto esplicito: “La situazione tra l’Inter e Sneijder è chiara: finchè Wes non accetta la modifica contrattuale propostagli non giocherà. Siamo d’accordo noi ed è d’accordo l’allenatore. Mancando la serenità mentale, non è il caso di mandarlo in campo“.

Parole chiare, inequivocabili, che testimoniano come dietro il famoso divieto di usare twitter imposto al calciatore dalla società nei giorni passati, ci fosse qualcosa di più di un semplice richiamo. Difficilmente, quindi, l’avventura di Sneijder all’Inter si protrarrà oltre il mese di gennaio prossimo. Resta da vedere quali squadre saranno disposte a rilevarne cartellino (servono circa 15 milioni di euro) ed ingaggio. In tal senso, la pista che porta all’Anzhi di Eto’o pare l’unica concretamente percorribile.

Nel frattempo, almeno per adesso, da parte di Sneijder non è giunta alcuna replica ufficiale. Ne’ sappiamo se mai arriverà. Quel che possiamo intanto dire è che, probabilmente, la vicenda andava gestita con maggior cautela, considerate le rassicurazioni dei giorni passati di Stramaccioni sull’argomento, che giurava come l’esclusione del centrocampista fosse dovuta unicamente a scelte squisitamente tecniche. E’ evidente come le cose stiano in realtà diversamente.