L’Udinese innamorata del suo giustiziere…

L’Udinese è solita coltivarseli in casa i talenti, prima ancora che ci arrivino altri club, magari più dotati economicamente, ma con meno spirito di intraprendenza. Tuttavia, c’è sempre un eccezione che conferma la regola ed, in quest’ottica, l’eccezione risponde al nome di Raul Bobadilla. Proprio lui, l’attaccante argentino che, tra andata e ritorno, con la maglia dello Young Boys ha rifilato ai friulani ben 4 reti, causandone, di fatto, l’estromissione dal girone di Europa League.

Adesso la dirigenza bianconera pare essere seriamente intenzionata a presentare un’offerta alla squadra svizzera, per portare Bobadilla in Friuli già nel prossimo mese di gennaio. Del resto, sia il costo del cartellino che le richieste del ragazzo rientrerebbero perfettamente entro gli standard previsti dall’Udinese. Siamo infatti nell’ordine dei 4 milioni di euro necessari ad acquisirne le prestazioni, mentre il calciatore “si accontenterebbe” di 1 milione di euro.

A vantaggio dei bianconeri gioca la grandissima voglia manifestata a più riprese da Bobadilla di venire a giocare in Italia. Una voglia che, secondo quanto ammesso dallo stesso calciatore, è stata vicina a trasformarsi in realtà la scorsa estate, quando la Fiorentina fu vicina a comprarlo. Poi tutto sfumò, ma adesso i tempi sembrano maturi per un esito diverso delle cose.

Contro l’Udinese, però, potrebbe giocare un presunto accordo per la cessione che lo Young Boys avrebbe già raggiunto, in linea di massima, con il più quotato club elvetico, vale a dire il Basilea. Quel che è certo è che di firme, al riguardo, non ve ne sono, cosa che rende tutto possibile. Del resto, Guidolin ha bisogno di un attaccante che possa completarsi a vicenda con il sempreverde Totò Di Natale e Bobadilla rappresenta un elemento ideale in tal senso.