Sneijder valuta di portare in tribunale l’Inter: mobbing?

In queste ore sta tenendo fortemente banco la vicenda Sneijder in casa Inter. Branca ha detto chiaramente che, qualora l’olandese non si deciderà a firmare la nuova proposta contrattuale, verrà tenuto ai margini della squadra. Una scelta che sta facendo parecchio discutere, e che ha chiamato in causa anche la soddisfazione di Barry Sneijder, papà di Wes, che ha così parlato: “Finalmente si è detto ufficialmente come stanno le cose“.

Dal suo canto, la rabbia di Sneijder è grandissima, pur avendo il numero 10 nerazzurro scelto di non fare, al momento, alcuna dichiarazione. Sta però facendo le proprie valutazioni, come giusto che sia e sa benissimo che sarebbe preferibile trovare un altra squadra che se ne accolli cartellino ed ingaggio. Un ingaggio che, al momento, parla di ben 6 milioni di euro netti l’anno.

Tuttavia Sneijder sta valutando un’ipotesi che avrebbe del clamoroso, vale a dire quella di portare il suo club in tribunale e denunciarlo per mobbing. Ipotesi in realtà non facile da attuare, dal momento che, trattandosi di argomento molto delicato, non è mai semplice dimostrare la veridicità delle accuse. Ad ogni modo, tra l’Inter ed uno dei più grandi artefici dei successi del triplete, è giunta l’ora di scrivere la parola fine.