L’outsider contro la favorita: domani sarà spettacolo tra Francia e Portogallo

L’outsider e la grande favorita. Alla vigilia Portogallo-Francia sembra una finale a senso unico, con i lusitani sparring partner piu’ che possibili guastafeste di una Francia gasata dal trionfo sulla Germania e lanciatissima verso il terzo titolo europeo, peraltro davanti al proprio pubblico. Ma guai a dare per battuto il Portogallo. Pur avendo vinto solo in semifinale (2-0 al Galles) la loro prima partita di questo torneo, Cristiano Ronaldo e compagni hanno dimostrato solidita’ e concretezza. E poi, appunto, c’e’ CR7 determinato a diventare re d’Europa con la sua Nazionale. Sfida lanciata ad Antoine Griezmann, capocannoniere dell’Europeo con sei gol, anche per il Pallone d’Oro. Per quello ci sara’ tempo. Intanto, Ronaldo dice orgoglioso che “dall’inizio del torneo nessuno ci ha battuto”, e Fernando Santos segue la stessa lunghezza d’onda: “Voglio che la gente francese continui a dire che il Portogallo ha vinto senza meritarlo e che ce ne andiamo via con il trofeo”. Insomma, guai a sottovalutare i lusitani, che di talento ne hanno in abbondanza, ma questo Didier Deschamps lo sa bene: “Hanno molte qualita’ e non sono in finale per caso – avverte il ct dei Bleus – Sono stati criticati all’inizio del torneo come noi e come noi sono adesso in finale. E’ una squadra di esperienza che puo’ modificare il suo modulo di gioco a seconda degli avversari, con un triangolo difensivo molto solido e buoni giocatori sugli esterni che crossano parecchio”.

Foto LaPresse - Spada
Foto LaPresse – Spada

L’ex juventino conosce bene il proprio nemico e mostra il massimo rispetto pur sapendo che il pubblico sara’ tutto (o quasi) dalla sua parte. Non ha dubbi Deschamps sulla formazione che scendera’ in campo: sara’ la stessa che a Marsiglia ha battuto i campioni del mondo, quindi confermato il 4-2-3-1 con Umtiti centrale al fianco di Koscielny (Rami in panchina) e Pogba-Matuidi in mezzo, mentre Giroud guidera’ l’attacco con il fondamentale supporto di Griezmann. Sara’ GR7 contro CR7, Ronaldo punta la storia, mentre Santos va verso la conferma per 9 su 11 del Portogallo vincitore sul Galles. Tornano infatti Pepe (reduce da un infortunio, fara’ coppia con Fonte davanti a Rui Patricio) per Bruno Alves e William Carvalho (era squalificato contro Bale e compagni) al posto di Danilo. Davanti Ronaldo e Nani, con Moutinho e soprattutto Quaresma pronti a entrare. “Siamo una squadra che ha un bel mix di giovani e di giocatori esperti, e i giovani che abbiamo ci daranno l’irriverenza che serve, mentre i giocatori d’esperienza che abbiamo sono abituati a vincere – afferma Santos -. Credo che abbiamo tutto quello che serve per continuare a fare quello che abbiamo fatto fino a ora”. (ITALPRESS).