Lazio-Genoa, Andrezzoli: “Calendario duro, ma i ragazzi hanno voglia”. Indicazioni su chi riposa

L'allenatore del Genoa, Aurelio Andreazzoli, ha parlato in conferenza stampa alla viglia della partita contro la Lazio, in programma domani alle 15

“Abbiamo avuto un inizio di calendario duro. Dobbiamo partire dal buono che abbiamo fatto e cercare di crescere. E’ importante basarsi sul gioco, che è la componente che può aiutare a ottenere i risultati”. Aurelio Andreazzoli mantiene l’ottimismo. Domani c’è la Lazio, “una squadra che gioca con una fisionomia ben definita e che è redditizia, grazie anche a mister Inzaghi”. Il tecnico ha detto di volere in campo undici Radovanovic. “L’esempio di Radovanovic era di stimolo a tutti, anche a me, per andare oltre i propri limiti. I ragazzi hanno voglia di fare”, garantisce Andreazzoli, pronto a fare un po’ di turnover. “Penso di cambiare qualcosa rispetto alla formazione scorsa – sottolinea – In certi ruoli abbiamo fatto fare gli straordinari a chi era in campo. Ad esempio Schone e Zapata, che hanno giocato sempre e con abnegazione, ma abbiamo 13/14 titolari di movimento”.

Criscito? Non credo ci siano problemi fisici per lui, ma valuteremo in giornata., è sempre disponibile e vorrebbe stare sempre in campo”. Andreazzoli spende poi belle parole per Romero. “E’ migliorato molto e può farlo ancora di più. Siamo contenti per lui. Può giocare sia sul centro destra che fare il centrale puro. Deve stare più attento ai cartellini, e lo sa”. Ieri, intanto, c’è stata la visita di Preziosi: “Il presidente ha fatto un discorso molto bello e di stimolo alla squadra, mi auguro che possa venire spesso perché è positivo per tutto l’ambiente”.