Spalletti in attesa di tornare in panchina: l’esperienza all’Inter, Dzeko e il ‘consiglio’ su Fonseca

Il tecnico Luciano Spalletti è alla ricerca di un nuovo progetto, nel frattempo parla della situazione legata al mondo del calcio

“Il calcio è lo strumento per rimettere le cose a posto dopo il brutto periodo che tutti abbiamo passato in questi mesi in tutto il mondo”. Sono le dichiarazioni di Luciano Spalletti, in un’intervista rilasciata ai canali ufficiali della Lega di Serie A.

L’INTER – “Ho avuto la fortuna di lavorare in questo club, a Milano ho potuto vivere le emozioni dentro quello stadio che è la Scala del Calcio, forse uno degli stadi più belli d’Italia. Nel calcio, spesso, si trovano i sogni dei bambini, i sogni vengono dal cielo e le scale sembrano fatte apposta per andarli ad incontrare questi sogni”.

FONSECA “Secondo me ha portato questo tipo di calcio – dice riferendosi a quello offensivo -, lui ha ben chiaro il disegno da portare avanti ed è stato bravo ad adattarsi al nostro campionato perché si è ambientato modificando anche alcune cose, se lo faranno lavorare farà vedere a un pubblico competente ed esigente come quello della Roma partite godibili su tutti gli aspetti”.

DZEKO – “Ha la completezza delle caratteristiche di un attaccante, puoi chiedergli qualsiasi cosa, quando viene incontro sa tenere palla e sa spostarla con il primo controllo. Dentro l’area di rigore attacca la profondità ed è bravo a far valere la prestanza fisica, è anche veloce per l’altezza che ha. E’ bravo di testa, con i piedi, ha destro, sinistro, è un calciatore fantastico”.