Calciomercato Lazio, è tris: Fares vicino, accelerata Silva. Ecco dove giocherebbe lo spagnolo

La Lazio è molto attiva sul mercato. I tifosi biancocelesti sognano il colpo David Silva. Altri nomi seguiti quelli di Fares e Mayoral: il punto

La Lazio ha conquistato la qualificazione in Champions League dopo anni di tentativi andati a vuoto. E i biancocelesti vogliono allestire una squadra altamente competitiva per provare a migliorare anche il piazzamento in campionato. Fino al lockdown la squadra di Simone Inzaghi ha lottato per lo scudetto, ma il calo nel finale di stagione ha compromesso l’ottimo cammino dei primi mesi. Il campionato della Lazio resta comunque al di sopra della aspettative. Tenere dietro squadre quali la Roma, il Milan e il Napoli non era affatto facile. La rosa di Inzaghi si è dimostrata all’altezza anche se in alcuni momenti della stagione, per via dei tanti infortuni, le alternative sono mancate e anche il tecnico piacentino ha più volte sottolineato la cosiddetta “coperta corta”. Inevitabile dunque pensare a dei rinforzi di qualità sia per l’undici titolare che per la panchina. E Igli Tare si sta già muovendo.

Il direttore sportivo albanese ha iniziato a sondare il terreno per alcuni elementi ritenuti adatti al gioco della Lazio e per altri nomi espressamente richiesti da Inzaghi. Un calciatore che appartiene a quest’ultima categoria è sicuramente Mohamed Fares. L’esterno della SPAL è un pallino di vecchia data. La Lazio lo segue da diversi anni e questo potrebbe essere quello giusto per veder concretizzare il passaggio del giocatore in biancoceleste. C’è l’accordo con i ferraresi, retrocessi in Serie B, e il gradimento del calciatore. La trattativa è in dirittura d’arrivo.

Il nome che fa impazzire la piazza è però quello di David Silva, profilo top per la Champions. Un curriculum che parla da solo, tra Europei e Mondiali conquistati con la Spagna e campionati vinti con il Manchester City. Il centrocampista ha salutato l’Inghilterra e si avvia ad intraprendere una nuova tappa della sua vita professionale. La Lazio è forte sul calciatore ed ha fatto un’offerta importante: contratto triennale (si discute su alcuni bonus). L’Inter Miami, l’altra squadra che si era interessata a Silva, si è defilata. I biancocelesti, invece, hanno accelerato nelle ultime ore e attendono una risposta dal calciatore entro domenica. I segnali sono comunque positivi.

L’altro nome accostato alla Lazio è quello di Borja Mayoral. L’attaccante di proprietà del Real Madrid (ultima stagione in prestito al Levante) è ad un passo. Anche qui la fumata bianca è in arrivo. L’accordo economico è stato di fatto trovato. Il Real ha accettato la proposta da 15 milioni di euro (bonus compresi) della Lazio, con il giocatore c’è intesa per un quinquennale da 1,8 milioni più bonus. Il nodo fondamentale era quello relativo al diritto di recompra in favore degli spagnoli. Aperture in tal senso nelle ultime ore.

La Lazio si prepara dunque a mettere a segno tre colpi importantissimi. Fares andrebbe ad occupare la corsia di sinistra, che quest’anno non ha convinto. L’infortunio di Lulic ha “costretto” Inzaghi a puntare su Jony, ma l’ex Deportivo non si è mai espresso sui livelli ammirati in Spagna. Anche Jordan Lukaku, al netto dei tantissimi infortuni, non ha convinto. Fares, come detto, piace tantissimo ad Inzaghi e sarebbe la soluzione ideale per la corsia mancina. David Silva è stato utilizzato da Guardiola da mezzala in un centrocampo super-offensivo. Il 3-5-2 di Simone Inzaghi non sembra calzare a pennello allo spagnolo, ma per un calciatore di tale livello potrebbe anche essere studiata una variazione di modulo. L’allenatore piacentino difficilmente rinuncerà alla difesa a 3, anche se il 4-2-3-1, con Silva, Luis Alberto e Milinkovic-Savic dietro Ciro Immobile potrebbe essere una soluzione proficua. In caso di mantenimento delle proprie idee, Inzaghi potrebbe utilizzare Silva da seconda punta al fianco di Immobile. Infatti, anche se Luis Alberto è stato spesso avanzato in quel ruolo, per le assenze di Caicedo e Correa nel corso di questa stagione, rispetto all’ex Manchester City ha più predisposizione al sacrificio e al lavoro senza palla. Da non escludere, però, stravolgimenti di modulo in caso di qualche addio eccellente (Milinkovic-Savic, ndr). Infine il capitolo Borja Mayoral, che con tutta probabilità andrà a prendere il posto di Caicedo. Sarà una sorta di jolly, come lo è stato l’attaccante ecuadoriano: a volte dall’inizio, altre a gara in corso. La Lazio si prepara ad allestire una super-squadra in vista della prossima stagione.