Decreto ristori, in piazza gli ‘ultimi’ del calcio: “siamo stati abbandonati”

Decreto ristori, circa 250 persone si sono ritrovate in piazza del Plebiscito per chiedere un aiuto dopo gli ultimi provvedimenti

Erano quasi 250 e si sono schierati come una gigantesca squadra di calcio, l’obiettivo era quello di attirare l’attenzione sulle scuole e le società sportive bloccate dal Dpcm per le quali non è previsto alcun ristoro. Si sono ritrovati in piazza del Plebiscito i rappresentanti del calcio amatoriale e delle altre campane ferme a causa dell’emergenza Coronavirus, solo poco tempo fa le società avevano investito somme molto importanti per l’avvio della stagione. “La serie A milionaria va avanti nonostante tutto mentre chi pratica o insegna lo sport sul territorio, aggregando i giovani, si trova da un momento all’altro sull’orlo dell’abisso”. Lo sport amatoriale porta lavoro a circa mezzo milione di persone.

Coronavirus, Conte chiarisce: “sì ad allenamenti individuali all’aperto”