La lettera di Lotito dopo la morte di Diaconale: “mi parrà impossibile non vederti più a Formello”

E' un giorno triste per il mondo del calcio, è morto Arturo Diaconale. Il presidente Claudio Lotito ha deciso di scrivere una lettera

Il mondo del calcio si è svegliato con un gravissimo lutto, la morte di Arturo Diaconale, il portavoce della Lazio. Un lutto gravissimo, soprattutto per il presidente Claudio Lotito, legato da un ottimo rapporto personale.

Il numero uno biancoceleste ha deciso di scrivere una lettera, pubblicata sul sito ufficiale. “Caro Arturo, ci hai, mi hai lasciato… Per lunghi anni ci siamo frequentati, prima come semplici amici, che si incontrano, e come tutti gli amici si parlava di tutto ciò che ci accomunava; poi come collaboratore prezioso che ho fortemente voluto nella famiglia Lazio, di cui tu sei sempre stato un grande sostenitore. E subito hai iniziato a portare idee, proporre progetti, a condividere la tua esperienza con tutto il settore della comunicazione… Caro Arturo, mi parrà impossibile non vedere il tuo incedere elegante, composto, da signore d’altri tempi, per i viali di Formello… La tua voce, il tuo modo di esporre le idee, il modo pacato e sempre aperto, gentile. Arturo, pur lottando con tutte le tue forze, con dignità ed in silenzio, hai continuato a telefonare, a chiedere, ad interessarti di come andavano le cose. Esempio per molti. Arturo, sono più che certo che nostro Signore ti ha accolto e consolato, dandoti la forza di continuare, in altra maniera, ad essere vicino alla tua famiglia ed a tutti coloro a cui hai riempito la vita e che ti hanno conosciuto ed apprezzato…Ovunque tu sia…”.