Napoli, ancora tensione nello spogliatoio: Gattuso caccia Mario Rui

Si sono registrati momenti di grande tensione nello spogliatoio del Napoli, battibecco tra l'allenatore Gattuso e Mario Rui

CalcioWeb

Non è sicuramente un buon momento in casa Napoli, il club azzurro deve fare i conti con un rendimento altalenante in campo, ma soprattutto con problemi di spogliatoio e gestione, l’ultimo caso è stato quello di Mario Rui. Non sono mancati i momenti di tensione nell’ultimo match del campionato di Serie A contro il Sassuolo, la sfida si è conclusa con un rocambolesco 3-3, un’ingenuità di Manolas a tempo quasi scaduto è costato tantissimo con il rigore trasformato da Caputo. Si è registrata anche la furia di Insigne, secondo la versione della società si sarebbe trattato di uno sfogo personale e che non riguardava la squadra o Gattuso.

Il caso Mario Rui

Gattuso
Foto di Ciro Fusco / Ansa

Il Napoli deve fare i conti con un nuovo caso, quello di Mario Rui. Secondo quanto riporta ‘Il Corriere dello Sport’ il calciatore è stato allontanato dall’allenamento, si tratta del secondo provvedimento punitivo nei confronti del portoghese a distanza di pochi mesi. L’allenatore ex Milan ha utilizzato toni duri, un pò come successo in passato con Allan e Lozano. Il motivo? Un atteggiamento da parte del calciatore non considerato proprio professionale. Il rapporto sembra sempre più ai minimi storici, si tratta di un’altra situazione che non aiuta la squadra per il rush finale di stagione.

L’agente di Insigne nega la lite: “ricostruzioni fantasiose”

Condividi