Festino in casa Juventus: l’allenatore Andrea Pirlo annuncia i provvedimenti nei confronti di McKennie, Dybala e Arthur

Sono arrivati i provvedimenti nei confronti di McKennie, Arthur e Dybala. La decisione della Juventus, confermata da Pirlo

E’ sempre più caos in casa Juventus, il club bianconero deve fare i conti anche con problemi fuori dal campo. In particolar modo a tenere banco è il festino organizzato dal centrocampista McKennie, presenti altri due calciatori bianconeri: Dybala e Arthur. Secondo quanto confermato anche da un vicino, i calciatori avrebbero violato le regole di distanziamento, non indossavano le mascherine ed in più è stata annunciata la presenza al party anche di giovani ragazze. Sono in arrivo delle multe per non aver rispettato le norme sul Coronavirus, in più è arrivato un provvedimento anche dalla Juventus.

Il retroscena sul festino alla Juventus: “tutti senza mascherina e taxi con a bordo ragazze”

Festino alla Juventus, il provvedimento del club

McKennie
McKennie (Foto di Alessandro Di Marco / Ansa)

La Juventus non ha gradito il comportamento di McKennie, Dybala e Arthur, è stato deciso un duro provvedimento che è stato confermato anche dall’allenatore Andrea Pirlo in conferenza stampa. “Prendo la parola io per parlare del festino dell’altra sera, così poi pensiamo alla partita. I tre giocatori coinvolti non sono convocati per la gara di domani. Vedremo quando torneranno a lavorare. Non voglio più avere a che fare con questo discorso”. I calciatori non scenderanno dunque in campo nel fondamentale derby di campionato contro il Torino, si tratta di una dura presa di posizione da parte della dirigenza.

Il festino in casa Juventus, il web si scatena: la chiamata ai Carabinieri di Conte, De Laurentiis e Cairo [FOTO]