Napoli, Insigne: “Lo scudetto è il sogno di tutti. Ho scelto il 10 per mia moglie, non ho intenzione di…”

Lorenzo Insigne ha parlato ai microfoni di Radio Kiss Kiss dal ritirodi Dimaro. Il fantasista partenopeo ha trattato argomenti come lo scudetto e la maglia

 “Lo scudetto è il sogno di tutti, gli altri anni ci siamo andati vicini e poi ci siamo rimasti malissimo. Se giochiamo uniti tutti insieme possiamo mettere in difficoltà chiunque, ma ci sono anche gli avversari e sarà sempre difficile. La promessa che posso fare è che con i compagni lottiamo fino alla fine per l’obiettivo”. Queste sono le parole rilasciate da Lorenzo Insigne ai microfoni di Radio Kiss Kiss. “Basta con i secondo posti? Speriamo di si. Abbiamo una grande concorrente, con noi Sarri all’inizio non è mai partito benissimo. Lì ci sono grandi campioni, proveremo a metterli in difficoltà”, ha aggiunto.

“Rispetto ad altre squadre credo che ci sia una bella base solida: la Juve ha cambiato, come l’Inter, il Milan e la Roma, penso che quest’anno possiamo partire con il piede giusto ed arrivare in fondo”, ha dichiarato ancora Insigne. Da un punto di vista personale, il capitano azzurro è apparso più sereno e determinato: “Grazie alla fiducia del mister e dei compagni, spero di ricambiare nel miglior modo possibile per poter fare un campionato migliore dello scorso anno”, ha detto. Sulla fascia di capitano e sulla numero 10, Insigne ha ribadito: “Anche senza la fascia ho sempre avuto tante responsabilità, ci si aspetta tanto da me. Sono il primo a stare male se il Napoli non vince. Lo so che la 10 l’ha portata il giocatore più forte al mondo. Io fatto la scelta del numero per una dedica a mia moglie, e non ho intenzione di cambiarla”. 

Napoli, la compagna di Malcuit al veleno: “I tifosi sono disgustosi e razzisti”. La risposta del club [FOTO]

Sui fischi subiti nella scorsa stagione, Insigne ha dichiarato: “Ci rimango male perchè sono napoletano, ma non solo a me, non bisogna fischiare i giocatori, noi in campo diamo sempre l’anima e questo a volte non viene percepito”. La difesa del Napoli punta ad essere la migliore, grazie anche all’arrivo di Manolas: Koulibaly-Manolas coppia da primi posti? Kalidou è tra i migliori difensori in Europa, Manolas ha fatto sette anni a Roma, ha segnato in Champions, gioca in nazionale ed ha esperienza. Ci darà una mano a subire meno gol”, ha dichiarato. Infine sul possibile arrivo di James, Insigne ha detto: “Noi apriamo le porte a tutti i giocatori forti che la società prende, siamo un grande gruppo di bravi ragazzi. Lui è un vero numero 10 ed ha qualità, ma le scelte le fanno il mister e la società. Chiunque verrà lo accoglieremo a braccia aperte”.

Chiosa su Sarri: “A tutti dispiace che Sarri sia andato alla Juve ma è una sua scelta, ora cercheremo di batterlo. A me ed agli altri ha dato tanto”.