Lazio-Roma, oggi un ‘sapore’ diverso: è il primo derby senza Totti e De Rossi, l’ultima volta…

Lazio-Roma è la massima espressione calcistica della romanità, dei romani tifosi ma anche dei romani calciatori: come Totti e De Rossi...

Lazio-Roma. Punto. Lazio-Roma è la massima espressione calcistica della romanità. Una stessa città, la città eterna, due tifoserie (che vivono insieme tutti i giorni e si incontrano tutti i giorni), uno stadio ribollente di passione. Ma Lazio-Roma non è soltanto il derby dei romani tifosi, ma anche dei romani calciatori. Ne sono passati tanti nel corso della storia, gli ultimi saranno Pellegrini e Florenzi. Ma due prima di loro, non due qualunque, hanno fatto la storia di questa sfida negli ultimi vent’anni: Francesco Totti e Daniele De Rossi.

Questo pomeriggio, alle ore 18, sarà il primo derby della capitale (dopo una vita) senza Totti e De Rossi. Il primo senza nessuno dei due presenti in rosa, il primo senza nessuno dei due in società. Entrambi mandati via, dalla proprietà, così. Totti non più in dirigenza, De Rossi non più in campo. DDR è andato al Boca, a ritrovare quella passione da queste parti forse perduta. E probabilmente anche per questo, il derby di oggi, avrà un sapore diverso. Mancano loro, sì, ma manca anche la passione di un tempo.

L’ultima volta senza di loro era il 29 novembre del 1992. Ore 14.30, finì 1-1: Giannini (uno dei riferimenti di Totti) ad inizio ripresa, Gascoigne nel finale. Totti c’era in società, era nelle giovanili. Di lì a qualche mese esordirà giovanissimo (appena sedicenne), subentrando nel finale di un Brescia-Roma terminato 0-2 (28 marzo 1993). L’anno dopo qualche esordio da titolare e la scalata verso l’Olimpo. Il 29 novembre 1992, invece, De Rossi non aveva neanche 10 anni. Ma ben presto i due diventeranno inseparabili. Il resto è storia, storia recente. Ma oggi, purtroppo, non sarà più lo stesso…