“Si avvicinò e mi diede uno schiaffo, poi mi disse di non farlo mai più”: van Persie e l’aneddoto su van Gaal

L’ex calciatore della nazionale olandese Robin van Persie ha raccontato un aneddoto su Louis van Gaal, risalente ai quarti di finale dei Mondiali 2014

Mondiali 2014, quarti di finale. Si gioca Olanda-Costa Rica. Gara ai supplementari, calciatori stanchi. Particolarmente provato Robin van Persie che accusa crampi. Il ct olandese Louis van Gaal lo vuole sostituire, ma l’attaccante si rifiuta e rimane in campo. La partita non si sblocca e si va ai calci di rigore. I due hanno un confronto, raccontato da van Persie nella nuova autobiografia di van Gaal ‘LVG – The manager and the total person‘: “Quando la partita era finita e ci stavamo raccogliendo vicino la linea di fondo, si avvicinò e mi colpì improvvisamente. Bang! Una grossa mano aperta. Mi colpì e mi disse arrabbiato: ‘Non farmi mai più una cosa del genere‘. L’ho guardato totalmente confuso. ‘Ora concentrati e assicurati di mettere la palla in rete dal dischetto'”. Buon per van Persie che il suo penalty finirà in rete e l’Olanda avrà la meglio grazie anche alle parate di Krul, fatto entrare proprio per la lotteria dei rigori.

“Sei uno stronzo, fascista di merda”: rissa sui social per Pepe Reina

“Calciatore accusato di aver drogato e violentato”, confessioni shock di una ragazza

“Messaggi hot mentre la compagna era incinta”, accuse allo sportivo [NOME e DETTAGLI]