La Fifa multa la Juventus per la cessione di Benatia. Il motivo? Una clausola anti-squadre italiane…

La Juventus è stata multata per la cessione di Benatia. Il motivo? Una clausola per evitare il trasferimento ad altre squadre italiane

L’esperienza con la maglia della Juventus è stata dai due volti per Medhi Benatia, poi il trasferimento ai qatarioti dell’Al-Duhail, l’operazione potrebbe però costare cara al club bianconero. Secondo quanto riporta calciomercato.com la Vecchia Signora è stata sanzionata con 40 mila franchi svizzeri di ammenda. Il motivo? Una clausola irregolare che avrebbe impedito così di rinforzare delle dirette concorrenti. Nell’accordo è stato inserito un obbligo anomalo, contrario alle normative Fifa, ovvero che l’Al-Duhail fino al 2021 non può cedere Benatia a Napoli, Roma, Milan, Inter e Lazio, oltre che al Paris Saint Germain, in caso contrario i qatarioti dovrebbero pagare una penale di 5 milioni. La sentenza risale a quasi un anno fa. La Juventus è stata punita per aver violato l’articolo 18bis del Regolamento Fifa sul trasferimento dei calciatori, che stabilisce che “nessun club deve stipulare un contratto che dia possibilità al/ai club controparte/i , e viceversa, o a ogni terza parte, di acquisire la possibilità d’influenzare la sua indipendenza in materia di reclutamento (employment) e trasferimenti, le sue politiche e le performance della sua squadra”. 

Dalla Spagna: “L’entourage di Ronaldo esce allo scoperto sul suo futuro alla Juve”