Il Parma fa fuori i cinesi e Gervinho: il club torna agli italiani, l’attaccante fuori rosa

Novità importanti in casa Parma. Il club emiliano torna in mano agli italiani, se ne vanno i cinesi. Fuori rosa Gervinho, al centro di un caso di mercato

Rivoluzione al Parma. Fuori i cinesi dalla società e fuori Gervinho dalla squadra. Sono questi i temi caldissimi in casa ducale. La squadra non sembra aver risentito di queste problematiche, tant’è vero che in campionato continua a mantenersi al sesto posto. La questione più importante da risolvere è quella relativa all’ivoriano. Il mancato passaggio ai qatarioti dell’Al-Sadd, sfumato negli ultimi istanti di mercato, ha aperto una ferita difficilmente rimarginabile. L’attaccante non si è allenato ed è finito ufficialmente fuori rosa. La storia tra Gervinho e i gialloblù è ai titoli di coda, si sta cercando di verificare se, in altri mercati che sono ancora aperti (ad esempio la Russia), vi sia la possibilità di cedere il giocatore.

La leggenda del rigore durato una settimana: “El gato” Diaz, la promessa ad una ragazza e l’arbitro svenuto

Più importante, perlomeno per quanto riguarda il futuro economico del club, è il passaggio ufficializzato ieri che prevede la definitiva uscita di Link International, la holding di Hong Kong guidata da Yang Lizhang. Dopo un accordo raggiunto in dicembre, che distribuiva le quote del Parma dando il 60 per cento delle azioni ai soci parmigiani, il 30 per cento ai cinesi e il 10 per cento a una società di azionariato popolare, Yang Lizhang si è volatilizzato, adducendo l’impossibilità di completare l’operazione finanziaria dell’aumento di capitale a causa del problema del coronavirus.

Calciomercato, la bomba sul prossimo allenatore del Milan! La Juve prende un attaccante dal Bologna, sorpresa Samp

Questa una parte del comunicato emesso dai soci di maggioranza: «Nuovo Inizio comunica che in seguito all’esecuzione degli accordi parasociali sottoscritti lo scorso dicembre, il capitale sociale di Parma Calcio 1913 risulta – come già iscritto al Registro Imprese – di proprietà di Nuovo Inizio per il 99% e di PPC per l’1%. Esce quindi dalla compagine sociale Link International, che non ha sottoscritto e versato nei tempi tassativi previsti dalle delibere assembleari e dalla legge il recente aumento di capitale, che è stato pertanto versato per l’intero da Nuovo Inizio, la società che riunisce i sette imprenditori parmigiani che hanno rifondato il Parma Calcio nel 2015».