“Cairo? Ha un quotidiano… Roma, le cessioni continue non pagano”, poi l’aneddoto sul derby: Ranieri confessa

L'allenatore della Sampdoria, Claudio Ranieri, ha parlato al Corriere dello Sport: tra Roma, ripresa Serie A e rapporto con Ferrero

L’allenatore della Sampdoria Claudio Ranieri si è concesso al Corriere dello Sport per un’intervista. Ha parlato del suo rapporto con Ferrero, della ripresa del campionato e della Roma, tra scelte ed aneddoti.

“Il rapporto con Ferrero è sincero, parliamo in dialetto romano e l’importante è capirsi. Mi ha convinto facilmente ad accettare questo incarico, per la Samp ho sempre provato simpatia e i suoi tifosi mi hanno accolto benissimo. La ripresa? Devono essere i medici a dirci quando ripartire, dovranno essere prese decise misure di sicurezza. Che poi non tutti siano favorevoli e che ci siano dietro interessi economici, è comprensibile. Cairo? Lui ha anche un quotidiano sportivo, non penso che la ripresa possa fargli male…“.

“Con la Roma ho un legame speciale, è una squadra che porto nel cuore. A Totti auguro tutto il meglio anche lontano dalla capitale, De Rossi ha le qualità giuste per fare l’allenatore. Se avessi perso quel derby nel 2010, quando li tolsi all’intervallo, sarei rimasto a via dei Gladiatori, ma mi sono sempre rimasti vicini e mi hanno rispettato. Zaniolo grande talento, può arrivare al top e con Fonseca crescerà bene. La politica di vendere sempre i giocatori migliori non paga, ma sappiamo benissimo che oggi c’è un’imprenditoria che gestisce le squadre di calcio. Bisogna far quadrare i conti”. 

Totti: “Mi alleno con Zeman dentro il pozzo. Mi stavo separando con Ilary per colpa di un gatto…”

Il piccolo Eman è volato in cielo, Dzeko commuove: “Dovevamo incontrarci, ma oggi per me è un giorno nero…”