Serie A, il giudice sportivo: Sarri paga le bestemmie e va dal Papa, squalificato il Tardini

Le decisioni del giudice sportivo in Serie A dopo le gare della 34ª giornata: stangate per Roma, Parma e Juventus, pagano anche Juric e Zenga

Dopo la 34ª giornata giocata nel weekend, sono arrivate le decisioni del giudice sportivo.

La sanzione più pesante è per il custode dello stadio Olimpico, che ha dimenticato di pagare la bolletta della luce provocando il black out durante Roma-Inter. Smontata dunque l’ipotesi che alla base del guasto possa esserci stata la tempesta di tuoni e fulmini. La squalifica è pesante, si parla di un’assenza dai campi fino a fine stagione.

Non è andata meglio al tecnico della Juventus Maurizio Sarri, spesso nell’occhio del ciclone del giudice sportivo. Oltre al danno, la beffa per l’allenatore bianconero, che ha perso partita e primato al fotofinish nel big match dello Stadium contro la Lazio. Dopo essersi fatto portare un calendario, omaggiando tutti i Santi in seguito all’errore di De Sciglio che ha provocato il rigore decisivo in favore di Immobile, le telecamere lo hanno punzecchiato. Sarri dovrà partecipare ad un corso intensivo di preghiere e sedute con il Papa insieme a Buffon, già protagonista di questo tipo di problemi.

Altri due allenatori, Zenga e Juric, fermati dal giudice sportivo per due giornate. Motivo? Sono entrati in campo, facendo parte dell’undici titolare rispettivamente di Cagliari e Verona, le squadre da loro allenate. Peccato non potessero…

Dovrà concludere la stagione in un altro stadio il Parma, dopo le minacce e il lancio di oggetti dei tifosi emiliani nei confronti dell’arbitro La Penna nella sfida contro la Sampdoria. Prima un pesce rancido, poi una biro. Gervinho e compagni giocheranno a Sassuolo, al Mapei Stadium. Tanta felicità per i tifosi neroverdi: “Che bello, finalmente il nostro stadio sarà pieno”.

Juventus-Lazio, Chiellini mena e viene punito. De Sciglio improvvido, Sarri bestemmia tutto il calendario

Hellas Verona-Atalanta 0-1, decide un autogol. I calciatori contro Juric: “hai rovinato tutto”

Zenga va in porta, ma sbaglia. Il Parma prende a pesci in faccia l’arbitro e la SPAL si laurea campionessa di ‘Call of Duty’

Il Milan vince ed è festa nazionale, ma i Navigli si ripopolano: “Andate a casa o riprendo Giampaolo”

Napoli-Udinese 0-0, anticipo di fuoco. Incendio allo stadio San Paolo, 3 calciatori rischiano l’arresto!

Roma-Inter, che succede? Blackout all’Olimpico, non si trova più l’arbitro



Questo racconto non corrisponde assolutamente alla realtà. E’ frutto della fantasia della nostra redazione. L’idea nasce per cercare di ‘alleggerire’ la mente dei lettori, nelle ultime settimane riempita soltanto da notizie negative. Noi di solito amiamo raccontare ciò che succede in campo e tutto ciò che lo circonda, e per questo vogliamo provare a farlo anche in un momento del genere. Con leggerezza e un po’ di ironia, provando a strappare qualche sorriso. Speriamo che l’iniziativa possa essere apprezzata da chi ci legge.