Stop Ligue 1, il Lione si arrabbia: “Tutti ripartono tranne noi, si rischia catastrofe”

Il Lione si arrabbia, contrariato per la decisione di chiudere definitivamente qua la stagione di Ligue 1: le parole di Aulas

Il Lione non ci sta. Contrario allo stop della Ligue 1, il presidente del club francese Jean-Michel Aulas è uscito allo scoperto e si è duramente espresso contro la Lega in un’intervista all’Equipe.

Dieci paesi hanno deciso di ripartire, noi siamo sulla strada sbagliata, ma potrebbe non essere troppo tardi per provare a immaginare, alla luce di ciò che sta accadendo ovunque in Europa, qualcosa di politicamente coerente: abbiamo fino alla fine di agosto e forse anche all’inizio di settembre per finire il campionato. Ho fatto un piccolo calcolo: le perdite, per il calcio francese, sarebbero di 700 milioni di euro a causa di questa decisione. Tutto ciò rischia di spingere il calcio francese in una situazione catastrofica”.

Premier League, il piano di Boris Johnson: “Far tornare i tifosi allo stadio ad ottobre”

Ripresa allenamenti in Serie A, la situazione squadra per squadra: oggi ripartono Milan e Roma