Juventus, Agnelli dopo l’addio di Allegri: “il nostro tratto distintivo è guardare avanti”

E’ stata una giornata caldissima in casa Juventus, il club bianconero ha annunciato in mattinata laddio con il tecnico Massimiliano Allegri, un divorzio ormai nell’aria. Ultime ore impegnative per il presidente Agnelli che in serata ha partecipato al “J1897 Day”, tradizionale appuntamento con i tifosi bianconeri di tutto il mondo. Ecco le parole di Agnelli: “Partire il primo luglio e pensare che vincere lo scudetto sia un dato di fatto è bello, ma non è così, perché dietro ogni successo ci sono lavoro e sudore. Il tratto distintivo del nostro club è sempre stato la capacità di innovare, di vedere il futuro prima degli altri. Da un lato, in qualità di Presidente dell’Eca, sono concentrato, insieme agli altri soggetti interessati, a ridisegnare il calcio del futuro. La Juventus d’altro canto deve avere la capacità di guardare avanti, consolidando al tempo stesso il proprio parco immobiliare e realtà come l’Under 23 e le Juventus Women, capaci queste ultime di vincere il secondo scudetto consecutivo nei loro due primi anni di vita. Si vive nell’oggi insomma, ma proiettati nel domani e dopodomani”.

CalcioWeb, le ultime notizie e gli aggiornamenti sul calcio italiano ed estero