“Sarebbe antipatico permettere la ripresa solo in alcune regioni”, Iachini mette le cose in chiaro

Continuano le discussioni sulla ripresa del campionato di Serie A. L'ultimo a parlare è stato l'allenatore della Fiorentina Beppe Iachini

Continuano ad arrivare sempre di più nuove reazioni sulla ripresa del campionato di Serie A. L’ultimo a parlare è stato l’allenatore della Fiorentina Beppe Iachini che ha affrontato la situazione degli allenamenti. “Sarebbe antipatico che in alcune Regioni certe squadre possano allenarsi ed in altre no”, ha detto il tecnico a Radio Rai 1. “Dovesse arrivare un’apertura da parte della regione Toscana ci faremmo trovare pronti, ma penso che al momento si debba rispettare anche quelli che non possono farlo: come le società del nord che hanno avuto tanti problemi per il virus. Per me dobbiamo ripartire tutti insieme contemporaneamente. Noi siamo a disposizione, aspettiamo degli input dal Governo”. 

I CALCIATORI POSITIVI “All’inizio c’era un po’ di apprensione affinché le cose finissero bene. I ragazzi si sono rimessi al meglio, ma prima di riprendere le attività saranno necessari test ulteriori ed andranno prese delle precauzioni. Si dovrà anche vedere il come si potrà ripartire: ad esempio abbiamo saputo che i calciatori che hanno contratto il coronavirus dovranno rispettare determinate misure di sicurezza. Vedremo cosa ci dirà il protocollo. Poi andranno valutate le condizioni di tutti, ormai quasi fermi da due mesi, il caldo, le partite ravvicinate…”. 

“Potrei giocare in un altro campionato”, occasione Aguero per le grandi squadre

“Lautaro Martinez ha già deciso, vuole andare al Barcellona”: la bomba dell’ex attaccante

“Il campionato riparte al 51%”, l’annuncio del presidente di Serie A

“Chi dice che la stagione 2020-21 non si possa fare con le stesse squadre?” Le indicazioni di Paratici