Classifica Serie A post-Covid, quante sorprese! Milan da Champions, Roma da retrocessione

Si sono disputate quattro giornate intere dalla ripresa della Serie A. E le squadre vivono diversi momenti di forma, cosa che si riflette sulla classifica

Il Coronavirus ha condizionato le vite di tutti negli ultimi mesi. In Italia siamo verso la fase calante e il campionato di calcio di Serie A è ripreso a pieno regime da oltre 15 giorni. Settimane intense, come lo saranno quelle a venire, per portare a termine il torneo. Tante le cose da decidere ancora. Se per quanto riguarda le quattro squadre qualificate in Champions League abbiamo praticamente delle certezze, non altrettanto si può dire per gli altri obiettivi. A partire dallo scudetto. Certo, la Juve ha iniziato una mini-fuga sfruttando i risultati delle dirette concorrenti, ma il calendario dei bianconeri è difficile e potrebbe riservare ancora delle sorprese. Lazio ma anche Inter sono pronte ad approfittarne. L’Atalanta è ormai troppo distante dal primo posto, ma lotterà fino all’ultimo per provare a migliorare i suoi piazzamenti record: terzo e secondo posto sono alla portata dei bergamaschi. Calca anche in zona Europa League. Se il Napoli ha già raggiunto la qualificazione con la conquista della Coppa Italia, Roma e Milan sembrano favorite. Ma c’è da scommettere che Verona, Bologna, Sassuolo, Cagliari e Parma un tentativo lo faranno. Anche il discorso salvezza è ampiamente aperto. I recenti risultati positivi di Fiorentina, Sampdoria e Udinese hanno fatto fare diversi passi in avanti a queste squadre, Torino, Genoa, Lecce, Brescia e SPAL navigano in cattive acque. Il calendario potrebbe rimescolare le carte e rimettere tutto in gioco, coinvolgendo anche quelle squadre che ad oggi sembrano tranquille.

E a giocare un ruolo decisivo nel rush finale potrebbe essere lo stato di forma delle venti squadre. La condizione fisica, i cambi e le rotazioni saranno fondamentali per perseguire gli obiettivi. E da questo punto di vista c’è chi sta meglio e chi peggio. I mesi di lockdown ci sono stati per tutti, ma alcune squadre hanno ripreso anche meglio di come avevano finito. Tra queste sicuramente Atalanta, Juventus e Milan. Quattro successi su quattro per le prime due, tre vittorie e un pareggio per i rossoneri, che si sono rilanciati alla grande in zona Europa. Ma c’è anche chi sembra essere rimasto in quarantena. La Roma, la SPAL, il Lecce e tante altre stanno faticando tremendamente. E quando mancano soltanto otto giornate alla fine certi cali di concentrazione e certe pause non sono più ammissibili. Andiamo a vedere la classifica della Serie A post-Covid. Abbiamo escluso dal totale dei punti quelli ottenuti nei recuperi della venticinquesima giornata. In tal modo risultano giocate quattro partite da tutte e venti le squadre. Ecco la classifica.

  1. Juventus 12
  2. Atalanta 12
  3. Milan 10
  4. Napoli 9
  5. Sassuolo 8
  6. Bologna 7
  7. Inter 7
  8. Cagliari 7
  9. Lazio 6
  10. Sampdoria 6
  11. Brescia 5
  12. Verona 4
  13. Fiorentina 4
  14. Udinese 4
  15. Torino 3
  16. Parma 3
  17. Roma 3
  18. Genoa 2
  19. SPAL 1
  20. Lecce 0

A colpire è sicuramente la marcia perfetta delle prime due, Atalanta e Juve, ma anche l’ottimo periodo del Milan. I rossoneri sono ancora imbattuti in queste prime gare. Bene anche il Napoli, fermatosi solo a Bergamo. Tra le sorprese in positivo abbiamo il Sassuolo, il Bologna e il Cagliari. Tra quelle in negativo l’Inter, la Lazio e la Roma. I giallorossi viaggiano ad una media da retrocessione e un mancato cambio di marcia nelle ultime gare potrebbe mettere in seria difficoltà la squadra di Fonseca. Tra coloro che lottano per la salvezza bene Sampdoria e Brescia. Le Rondinelle non vogliono mollare seppur il distacco dalla zona tranquilla sia ancora tanto. SPAL e Lecce hanno ricominciato male e difficilmente, mantenendo questo trend, le cose potranno cambiare. Come più volte detto mancano otto giornate per stabilire i verdetti e tirare le somme. Il fatto che non ci sia ancora stato uno 0-0 nella Serie A post-Covid fa presagire che vedremo partite entusiasmanti, aperte a qualunque risultato. Le sorprese non mancheranno e allora non resta che sederci sul divano e goderci lo spettacolo.

Papetti e Juwara solo due di una lunga serie: ecco la Top 10 dei marcatori più giovani del nostro campionato [FOTOGALLERY]

Alla scoperta di Papetti e Juwara, per loro una domenica speciale: dal barcone al primo gol, che storia!

Serie A, corsa salvezza da brividi: il calendario a confronto, le prossime 3 giornate fondamentali