Juventus, Marotta snobba il Napoli poi dichiarazioni assurde sul Var

MAROTTA SNOBBA IL NAPOLI – Successo sofferto per la Juventus, la squadra di Massimiliano Allegri ha superato con difficoltà il Benevento. Ospite della ‘Domenica Sportiva’ Giuseppe Marotta ha snobbato il Napoli per la  corsa scudetto: “Credo che l’Inter, non avendo impegni internazionali, può modulare meglio la propria preparazione. E’ una squadra molto concreta, non è spettacolare, ma è cinica e ottiene risultati importanti. Quindi credo sia quella più temibile. Il cammino del Napoli fino ad ora era stato straordinario, questo pareggio (contro il Chievo) ha tranquillizzato un po’ il campionato, però ha fatto un percorso straordinario. Noi l’abbiamo fatto ordinario, ma rispetto all’anno scorso siamo in perfetta media”.

LaPresse/Alfredo Falcone

“La Champions League è un qualcosa che tutti i tifosi juventini aspettano e anche noi. Delusione per Cardiff? Ormai abbiamo imparato a perdere le finali…”. Sulla cessione di Bonucci al Milan: “le scelte vengono fatte principalmente dai giocatori. Nel momento in cui Bonucci ha intrapreso una decisione, noi gli siamo andati dietro, la Juve non trattiene i giocatori che esprimono la voglia di andare via. Questo non significa che i rapporti fossero cattivi”. Su Dybala: “Secondo me è un percorso normalissimo di crescita. Ricordo che Dybala non ha ancora 24 anni, quindi è normale che un giocatore della sua levatura calcistica trova la maturità intorno ai 26-27 anni. Oggi devo dire con certezza che è un grande talento, per diventare campione ci vuole del tempo”.

Sul Var: “Oggi ci toglie le emozioni. A Bergamo ho fatto anche una brutta figura perchè c’è stato annullato un goal dopo qualche minuto e ho dovuto reprimere quella emozione forte tipica del momento del goal. Noi penalizzati? No, ci hanno dato rigori sia a favore che contro. Consideriamo la Var come uno esperimento, deve essere armonizzata meglio, dando comunque la centralità all’arbitro che è in campo. Ma siamo assolutamente favorevoli”.