Panchine Serie A, due allenatori sulla graticola: Udinese e Spal nei guai, allerta arancione a Genova

Panchine Serie A, la situazione dopo l'ultima giornata del massimo campionato italiano, sono due gli allenatori a serio rischio esonero

PANCHINE SERIE A – In attesa della partita tra Torino e Milan è arrivato il momento dei bilanci per la 5^ giornata del campionato di Serie A, sono arrivate importanti indicazioni per quanto riguarda le zone alte e basse della classifica. Nei primi match pareggio nello scontro per la salvezza tra Verona e Udinese, molto meglio la squadra di Juric mentre i bianconeri sono stati salvati da uno strepitoso Musso. In serata colpo grosso della Juventus contro il Brescia,  qualche margine di miglioramento per la squadra di Maurizio Sarri ma successo che è arrivato anche in rimonta e grazie ad una prodezza di Pjanic, molto bene la squadra di Corini che ha grosse chance di raggiungere la salvezza. Nel primo match della domenica blitz da parte dell’Atalanta che ha disputato una grande partita sul campo della Roma, torna alla vittoria dopo tantissimo tempo la Fiorentina con Montella che respira, 0-0 tra Genoa e Bologna, l’Inter continua a vincere, nerazzurri ok in casa contro la Lazio, salva la panchina anche D’Aversa dopo il successo del Parma contro il Sassuolo, colpaccio del Lecce contro la Spal e sempre più fiducia nelle qualità di Liverani.

Panchine Serie A, situazione caldissime per Spal e Udinese

Filippo Rubin/LaPresse

La situazione è cambiata molto rispetto alle prime giornate, adesso gli allenatori che rischiano di più sono Semplici della Spal e Tudor dell’Udinese. In particolar modo la situazione più delicata è proprio in casa Spal, la pesante sconfitta contro il Lecce in casa potrebbe portare ripercussione per la corsa salvezza, Semplici è sulla graticola ed anche il calendario fa paura considerando il prossimo match contro la Juventus, in aiuto di Semplici sicuramente gli impegni ravvicinati ma dopo i bianconeri non saranno concessi passi falsi nelle sfide già decisive contro Parma e Cagliari. Già dalla prossima partita dovrà dare risposte Tudor, l’Udinese è reduce da una brutta partita contro l’Hellas Verona solo uno strepitoso Musso ha evitato la sconfitta contro una diretta concorrente alla salvezza, la sfida in casa contro il Bologna può risultare già decisiva, poi la trasferta contro la Fiorentina. Nell’immediato dunque rischia più Tudor ma anche Semplici è sulla graticola.

Genoa e Sampdoria, allerta… arancione

Tano Pecoraro/LaPresse

Non rischiano un esonero immediato ma non possono dormire di certo sonni tranquilli, stiamo parlando di Andreazzoli e Di Francesco, allenatori rispettivamente di Genoa e Sampdoria. I rossoblu nell’ultimo match hanno strappato un punto in casa contro il Bologna, la partita non è stata entusiasmante e solo la follia dal dischetto di Sansone ha evitato il ko interno, la squadra non ha demeritato in questo inizio di stagione ma la classifica non è all’altezza considerando la buona campagna acquisti portata avanti dal club in estate, adesso due partite difficili contro Lazio e Milan e la posizione di Andreazzoli potrebbe aggravarsi. Nuovo passo indietro della Sampdoria che contro la Fiorentina non ha confermato i progressi contro il Torino, Di Francesco è un bravo allenatore e ha bisogno di fiducia ma è anche vero che i risultati non possono attendere. Nel prossimo match la difficile sfida contro l’Inter poi la decisiva trasferta sul campo del Verona.