Nuovo DPCM, la conferenza di Conte: “ferme tutte le attività sportive, tranne quelle professionistiche a livello nazionale”

Ecco tutti i dettagli sul nuovo DPCM. I provvedimenti presi dal premier Conte, arrivano aggiornamenti anche sul mondo del calcio

Il premier Giuseppe Conte ha firmato nella notte il DPCM con le nuove misure restrittive anti Coronavirus dopo l’aumento dei casi nelle ultime settimane. Ecco tutti i dettagli dalla conferenza stampa.

“Siamo a livelli preoccupanti, l’indice Rt ha raggiunto la soglia critica di 1,5. L’elevato numero di persone positive al Covid ha sfiorato ieri le 20mila persone. Questo rende difficoltose le operazioni di tracciamento. L’obiettivo è tenere sotto controllo la curva epidemiologica, solo così riusciremo a gestire la pandemia cioè avere una risposta efficiente da parte del sistema sanitario e scongiurare un secondo lockdown che il Paese non può reggere. Dobbiamo evitare di trovarci nella condizioni di scegliere tra salute ed economia. Di qui la necessità di misure più restrittive che entreranno in vigore questa sera a mezzanotte e rimaranno in vigore fino al 24 novembre”.

I PROVVEDIMENTI – “Bar, ristoranti e gelatarie chiuderanno alle 18. Chiuderanno le sale bingo, le palestre, chiudono teatri, cinema, sale da concerto. Questa è una decisione particolarmente difficile. Restano aperti i musei, niente più feste per cerimonie civili e religiose. Sospese tutte le fiere e tutte le competizioni dello sport tranne quelle professionistiche e nazionali. Per le scuole incrementiamo la didattica a distanza per le superiori, almeno al 75%, incentiviamo lo smart working per la Pa e lo consigliamo per quelle private. Confidiamo così di alleggerire l’afflusso nei mezzi di trasporto pubblici. Non abbiamo introdotto un coprifuoco ma raccomandiamo a tutti: muoversi solo per motivi di salute, studio, lavoro e necessità. E raccomandiamo di non ospitare persone che non facciano parte del nucleo famigliare. E’ un momento duro, la pandemia crea rabbia, frustrazione e disuguaglianze nuove”.

“Sono ferme tutte le attività sportive, tranne quelle professionistiche a livello nazionale. L’attività di base potrà svolgersi rispettando il distanziamento”. Previsto lo stop anche all’ingresso dei tifosi allo stadio.