Shevchenko: “Dopo l’addio non mi è passata subito. La notte di Istanbul? Butto il telefono”

L'ex attaccante del Milan, Shevchenko, si è confrontato con Vieri in una diretta Instagram: addio al calcio e notte di Istanbul tra gli argomenti

Avversari in tanti derby degli “anni belli”, adesso Vieri e Shevckenko di ritrovano uno di fronte all’altro in diretta Instagram. L’ucraino risponde a Bobo e, tra i tanti argomenti trattati, due risultano essere quelli più interessanti: il post addio al calcio e la notte di Istanbul

L’addio? Non mi è passata subito, sai? Io ho smesso e ho provato a fare qualcosa di diverso, ho preso tutti i patentini e poi ho allenato. Ho giocato tanto con gli ex compagni, amichevoli, è stato un passaggio tranquillo. Ho partecipato agli allenamenti coi ragazzi, lo faccio anche adesso. Non tutti gli allenamenti, però cerco di trovare un po’ di tempo per divertirmi coi miei giocatori”.

La notte di Istanbul? Un paio di mesi fa, la Uefa ha messo la parata di Dudek su Instagram. Io ancora oggi non riesco a guardarla, giro, butto il telefono, non ce la faccio. Conosci un campione che nella vita non ha trovato una delusione? Questo è il bello nello sport. Siamo umani, arrivano momenti difficili ma se sei forte ti rialzi, trovi altro. Per questo siamo vivi”.