Real Madrid, Zidane dà il benservito a Bale: “Se parte domani è meglio”

Rottura definitiva tra Zinedine Zidane, allenatore del Real Madrid, e Gareth Bale. Dopo il Bayern Monaco, il francese ha dato il benservito al gallese

Gareth Bale “non è stato chiamato perché penso che il club stia tentando la sua partenza ed è per questo che non ha giocato, vedremo cosa succederà in questi giorni”. Così Zinedine Zidane in conferenza stampa dopo la sconfitta contro il Bayern nella partita valida per l’Icc, riportata dai media spagnoli. Zidane ha poi aggiunto, a proposito della partenza di Bale: “Non ho intenzione di parlarne, vediamo, se è domani, meglio, spero che sia imminente per tutti, anche per lui, il club ne sta parlando”. Zidane ha comunque escluso motivi personali alla base della decisione: “Non c’è nulla di personale, arriva un momento in cui le cose vanno fatte perché devono essere fatte, devo prendere decisioni e dobbiamo cambiare, vedremo cosa succederà, ripeto, non c’è niente di personale. La situazione cambierà, non so se tra 24 o 48 ore ma cambierà e andrà bene per tutti. Il giocatore stesso conosce la situazione, vedremo come andrà a finire”, ha concluso Zidane che ha glissato sul futuro di James Rodriguez: “Non dirò nulla, non è con noi qui, io mi preoccupo di quelli di noi che sono qui”. 

International Champions Cup: Fiorentina sconfitta dall’Arsenal, il Bayern batte il Real