Nicola Berti, il cazzotto di Zenga e i flirt con Uma Thurman e la futura signora Staffelli

Si rinnova il classico appuntamento con la nostra rubrica "L'uomo del giorno". Protagonista di oggi è Nicola Berti, ex calciatore dell'Inter

Se nasci a Salsomaggiore Terme, patria del concorso di bellezza Miss Italia, non puoi sottrarti a dicerie e voci sui flirt. E Nicola Berti ne sa qualcosa. Centrocampista di Parma, Fiorentina e Inter, ha terminato la sua carriera tra Inghilterra (Tottenham), Spagna (Alaves) e Australia (Northern Spirit). Fortunatissima la parentesi nerazzurra. Dal 1988 al 1998 ha totalizzato 229 presenze in A, con 29 reti. Ha vinto uno scudetto (1988/89) e tre edizioni della Coppa UEFA. In Nazionale ha 39 presenze (con 3 gol) e ha contribuito al secondo posto dell’Italia ai Mondiali del 1994 e al terzo di quelli del 1990.

Sfottò, linguacce, gol nelle stracittadine ed esultanze sotto la curva. Berti è definito l’uomo derby. Contro il Milan diventava tarantolato, immarcabile. Leggenda vuole che Nicolino Berti fosse molto narciso, a tal punto da curare l’acconciatura durante l’intervallo. Pare che addirittura, negli spogliatoi durante un derby in cui l’Inter era in svantaggio per 1-0, Zenga gli diede un cazzotto perchè Berti era tutto preso a ingelatinarsi i capelli piuttosto che a trovare la concentrazione giusta.

Fuori dal campo nessuna pietà. Abbiamo parafrasato liberamente una nota battuta di Aldo, Giovanni e Giacomo, con riferimento al brano ‘Teorema’ di Marco Ferradini. Berti, infatti, era implacabile fuori dal rettangolo verde e si diceva che avesse conquistato anche Uma Thurman (anche se lui smentì sempre). Non smentito anzi confermato da una delle parti in causa l’invaghimento per la futura signora Staffelli, moglie di Valerio, inviato di ‘Striscia la notizia’. Staffelli e signora sono sposati da oltre 25 anni ma Berti ci provò in un passato remoto: “Un mio amico calciatore si era invaghito di lei e poiché Matilde abitava sul mio percorso per arrivare in centro a Milano, lui mi chiedeva ‘Passi a prenderla per favore?’. Lei era bellissima, ma serissima, molto chiusa, quasi brusca. E io dicevo: ‘Perché devo andare a prenderla? Non ride mai’. Ma lui si era intestardito. Matilde poi, piano piano si è aperta con me e ci siamo innamorati. Così il mio amico è rimasto a bocca asciutta. Chi era il calciatore? Giocava in una grande squadra, poi ha giocato in Nazionale, poi ha smesso, si è sposato anche lui. L’ho visto qualche giorno fa sul campo da golf. Era Nicola Berti“.