Roma-Parma, Fabbri nega un rigore clamoroso: “Per me è spalla”. I gialloblu recriminano [FOTO e VIDEO]

Incredibile episodio da moviola in Roma-Parma. Vibranti e giustificate proteste dei ducali per un evidente fallo di mano di Mancini: per Fabbri è spalla

Il Parma ha perso 2-1 all’Olimpico contro la Roma. Una partita ricca di occasioni e di episodi da moviola. Dopo il vantaggio ospite con un calcio di rigore fischiato da Fabbri dopo un controllo al VAR e realizzato da Kucka, i giallorossi hanno ribaltato la gara grazie alle reti di Mkhitaryan e Veretout. Ma nel finale è successo di tutto. Oltre ad un gol annullato a Gervinho per fuorigioco (sul quale ci sono pochi dubbi visto che si tratta di una situazione oggettiva), gli emiliani si lamentano per la mancata concessione di un rigore. Al minuto 74 calcio di punizione dalla sinistra battuto da Hernani e intervento di Mancini in anticipo su Kucka. Dopo un’attenta revisione VAR, Fabbri decide di non fischiare il secondo penalty in favore degli ospiti. Il tocco di braccio appare evidente e dalla panchina esplodono le proteste soprattutto di Roberto D’Aversa. L’arbitro giustifica la decisione dicendo “per me no, è spalla”, come intercettato dai microfoni presenti a bordo campo. Un episodio che sicuramente farà discutere, con il Parma che già si era lamentato per i due rigori concessi alla Fiorentina nella sconfitta interna dello scorso weekend. In basso il VIDEO del fallo di mano di Mancini.

fallo mano Mancini