Ray Clemence, un mito del Liverpool. Una stagione da record e l’iscrizione ad un club prestigioso

Si rinnova il classico appuntamento con la nostra rubrica "L'uomo del giorno". Protagonista di oggi è Ray Clemence, ex portiere del Liverpool

Raymond Neal Clemence, detto Ray, compie 72 anni. Nato a Skegness, una cittadina di mare della contea del Lincolnshire, Ray Clemence si formò nelle giovanili del Notts County e venne acquistato a 17 anni dallo Scunthorpe. Passò poi al Liverpool, squadra più importante della sua carriera, chiuse con il Tottenham. Per lui anche 61 presenze con la nazionale inglese. Ha vinto cinque campionati, due Coppe d’Inghilterra, una Coppa di Lega inglese, 6 Charity Shields, 3 Coppe dei Campioni, 3 Coppe UEFA e una Supercoppa europea. In carriera ha collezionato oltre 1000 presenze, che lo hanno fatto entrare di diritto in un club prestigioso. La stagione che è passata alla storia è quella del 1979, anno in cui Clemence stabilisce un record: 16 goal subiti in 42 partite di campionato, di cui soli 4 ad Anfield.

E’ membro dell’Impero Britannico, titolo conseguito ovviamente per meriti sportivi. Dopo il ritiro, Clemence resta nello staff del Tottenham fino al 1994, poi nel 1996 diventa l’allenatore dei portieri della nazionale. Questo incarico gli è stato successivamente confermato da Keagan ed Eriksson, ma nel 2007 Fabio Capello gli ha preferito Franco Tancredi, ex portiere della grande Roma degli anni ’80. E’ rimasto allenatore dei portieri dell’Under-21 inglese sino al 2013. Ray Clemence resterà un mito del calcio inglese e dei tifosi, come dimostrano sia la definizione di “Anfield Institution” sia un sondaggio del 2001 che lo colloca al primo posto tra i portieri britannici, davanti a Jennings, Banks ed all’eterno rivale Shilton.