Scoppia un caso nel calcio italiano: tre operazioni nel mirino, focus su Lazio e Salernitana

Nel mirino sono finite le operazioni di mercato tra Lazio e Salernitana, i due club sono guidati dal presidente Lotito

Si avvicina il gong di calciomercato, ma nelle ultime ore si è verificato un caso. Nel dettaglio nell’ultima assemblea di Lega B che è andata in scena in videoconferenza, si è discusso delle operazioni di mercato sull’asse Salerno-Roma e che riguardano la Salernitana e la Lazio. Alcuni club hanno evidenziato dubbi sugli affari realizzati, presenti nei bilanci di entrambi i club. Secondo un articolo pubblicato da ‘La Gazzetta dello Sport’ , le operazioni che sono balzate in primo piano sono quelle di Mattia Novella (20 anni, difensore) Emanuele Cicerelli (26 anni, ala) e Biagio Morrone (20 anni, mediano).

Le plusvalenze Lazio-Salernitana, i dettagli

Il club campano, per la loro valorizzazione, ha maturato un credito di 6 milioni di euro dal club biancoceleste: 3 per Novella, 2,5 per Cicerelli e 0,5 per Morrone. La società capitolina nel suo bilancio avrà una voce neutra per un’operazione che garantisce alla Salernitana un introito rilevante. Questo argomento è stato trattato durante l’ultima assemblea. Secondo alcuni club si tratta di concorrenza sleale, la vicenda verrà posta all’attenzione degli organi competenti. La vicenda non ha come oggetto plusvalenze, ma di rapporti diretti che riguardano lo stesso presidente, Lotito. Il caso potrebbe condizionare anche gli ultimi giorni di calciomercato della Salernitana.