Atalanta, Gasperini è una furia: “partita rovinata, è il suicidio del calcio”

Il tecnico Gasperini è furioso, l'allenatore dell'Atalanta commenta gli episodi al termine della sconfitta contro il Real Madrid

Sconfitta per l’Atalanta nella partita d’andata degli ottavi di finale di Champions League, la gara è stata nettamente condizionata dagli errori dell’arbitro, in particolar modo l’espulsione di Freuler. Il tecnico Gasperini è una furia al termine del match in un’intervista a Sky Sport.

“Tanta amarezza, per non aver potuto giocare una partita attesa. Al di là del risultato, la nostra soddisfazione era giocare in Champions contro il Real, ma è chiaro che così sia stata rovinata. Non so la partita in 11 come sarebbe stata. Sui fuorigioco e i falli di mano non c’è più discussione, rimangono sempre le discussioni sui contrasti, che per me restano un gesto tecnico del calcio che non si può togliere. Per me è un suicidio al calcio. Ho preso già una squalifica e non dico niente”. 

“Ma bisogna saper distinguere un fallo da un contrasto: se non si capiscono queste cose, cambino mestiere. O vengano nominati arbitri persone che hanno giocato a calcio. Ogni volta c’è una discussione su questo: l’episodio di stasera è clamoroso”. 

Atalanta-Real Madrid 0-1, le pagelle di CalcioWeb: l’arbitro regala la vittoria ai Blancos, ma la squadra di Gasperini è ancora in vita