Salernitana, Lotito passa al contrattacco

Ieri, all’Arechi di Salerno, Claudio Lotito è stato vittima di sputi ed insulti rivoltigli dagli stessi tifosi della Salernitana, club del quale egli è patron e presidente. Lotito, a caldo, ha preferito non replicare, mentre poche ore fa, parlando ai microfoni di “Radio Bussola”, è tornato sull’increscioso episodio.

Ecco, in sintesi, il discorso fatto da Lotito: “Qualcuno crede che tutto ciò che stiamo facendo è un atto dovuto. Ma di dovuto non c’è nulla. Ho preso la Salernitana, e con la collaborazione di altre persone l’ho riportata in alto. Ho sentito tanti bei discorsi da parte dei tifosi. Dicevano che se la squadra avesse riavuto il vecchio nome ed il vecchio logo, all’Arechi sarebbero arrivati diecimila abbonati. Io di tifosi, invece, ne ho visti circa 200. Ma non è questo il punto. Se dovessero accadere nuovamente certe cose, allora penserò a soluzione estreme“.