Nations League 2020-2021, tutto quello che c’è da sapere: leghe, fasce e i pericoli per l’Italia

Tutto pronto per il sorteggio dei gironi della UEFA Nations League 2020/2021. Il regolamento e le possibili avversarie dell'Italia

Nations League – Alle 18, ad Amsterdam, si terrà il sorteggio dei gironi della UEFA Nations League 2020/2021 (diretta su CalcioWeb a partire dalle 17,45). La competizione, giunta alla sua seconda edizione, sostituisce le amichevoli internazionali e mette in palio anche alcuni posti di accesso agli spareggi per la Coppa del Mondo in Qatar del 2022, la prima a 48 squadre. La formula dello scorso anno non cambia: promozioni e retrocessioni tra le varie leghe. Ma c’è una piccola novità: le Leghe A, B e C sono state ampliate da 12 a 16 nazionali e divise in quattro gruppi da quattro squadre, mentre la Lega D rimane a due gruppi.

Regolamento e assegnazione dei posti per Qatar 2022

Le squadre si affrontano in casa e in trasferta. Le quattro vincitrici dei gironi della Lega A si qualificano per le Finali della UEFA Nations League di giugno 2021 (semifinali, finale terzo posto e finalissima). Le vincitrici dei gironi delle Leghe B, C e D vengono promosse mentre le ultime dei gironi delle Leghe A e B vengono retrocesse.

Le 10 squadre che vinceranno il loro rispettivo gruppo di qualificazione ai Mondiali 2022 saranno automaticamente qualificate, mentre le seconde 10 classificate andranno a giocarsi gli spareggi con le 2 migliori squadre classificate della Nations League (a patto che non siano già qualificate). Queste 12 squadre si giocheranno gli spareggi in tre diversi percorsi qualificazioni da quattro squadre ciascuno, che prevedono semifinali e finale secche: i 3 vincitori staccheranno il pass per il Qatar.

Leghe e fasce: le possibili avversarie dell’Italia

Come in occasione della prima edizione, l’Italia parteciperà alla Lega A ma sarà inserita in seconda fascia. Rischia di venirne fuori un girone di ferro.

LEGA A

Prima fascia: Portogallo, Olanda, Inghilterra, Svizzera
Seconda fascia: Belgio, Francia, Spagna, Italia
Terza fascia: Bosnia-Erzegovina, Ucraina, Danimarca, Svezia
Quarta fascia: Croazia, Polonia, Germania, Islanda

LEGA B

Prima fascia: Russia, Austria, Galles, Repubblica Ceca
Seconda fascia: Scozia, Norvegia, Serbia, Finlandia
Terza fascia: Slovacchia, Turchia, Repubblica d’Irlanda, Irlanda del Nord
Quarta fascia: Bulgaria, Israele, Ungheria, Romania

LEGA C

Prima fascia: Grecia, Albania, Montenegro, Georgia
Seconda fascia: Macedonia del Nord, Kosovo, Bielorussia, Cipro
Terza fascia: Estonia, Slovenia, Lituania, Lussemburgo
Quarta fascia: Armenia, Azerbaijan, Kazakistan, Moldavia

LEGA D

Prima fascia: Gibilterra, Isole Faroe, Lettonia, Liechtenstein
Seconda fascia: Andorra, Malta, San Marino

Come detto sopra, l’Italia inserita in seconda fascia non è una buona notizia per Roberto Mancini. Gli Azzurri rischiano di pescare, infatti, Portogallo, Olanda, Inghilterra in prima fascia (oltre alla più abbordabile Svizzera), Ucraina, Danimarca e Svezia in terza fascia (oltre alla Bosnia già incontrata nel girone di qualificazione ad Euro 2020), le temibili Croazia, Polonia, Germania in quarta fascia (più semplice la sfida contro l’Islanda).

Calendario e orari

Le fasce orarie restano quelle della scorsa edizione. Tre finestre: una alle 15, una alle 18 e una alle 20,45. Di seguito il calendario delle settimane delle partite.

Prima giornata: 3–5 settembre 2020
Seconda giornata: 6–8 settembre 2020
Terza giornata: 8–10 ottobre 2020
Quarta giornata: 11–13 ottobre 2020
Quinta giornata: 12–14 novembre 2020
Sesta giornata: 15–17 novembre 2020
Finali: 2, 3, 6 giugno 2021
Spareggi retrocessione: 24, 25, 28, 29 marzo 2022

Coronavirus, è sempre emergenza: l’annuncio di Infantino su Euro 2020

Coronavirus, ufficiale: campionato sospeso fino al 23 marzo! [DETTAGLI]

L’emergenza Coronavirus cambia la Serie A: il TABELLONE e la GUIDA con tutte le DATE delle gare rinviate