Genoa, Preziosi: “ancora 15 positivi, gioco con la Primavera? Così rischio di andare in Serie B”

Il presidente del Genoa Preziosi è sempre più preoccupato. Il numero uno del club rossoblu parla della positività al Coronavirus della squadra

E’ una situazione molto delicata in casa Genoa, la squadra deve fare i conti con la positività al Coronavirus di tantissimi calciatori, al momento 15 come conferma il presidente del club Preziosi a ‘Il Corriere dello Sport’. La corsa per la salvezza rischia di essere pesantemente condizionata. “Ho ancora 15 giocatori positivi, nessuno si è negativizzato, e sono quasi tutti dei titolari. Mi auguro che in questi giorni qualcuno possa guarire, ma al momento non so proprio come potremo presentarci a Verona e con l’Inter. La quarantena di Ibrahimovic è durata ben 16 giorni, solo ieri si è letto che è guarito. Per noi sarebbe un disastro. Che faccio, mando in campo sei Primavera? Ed il valore sportivo della partita? La Lega prevede un solo jolly, ma così rischiamo tanti 0-3 o goleade a raffica e così finiamo in Serie B”.

“Nessuno metta in dubbio che il Genoa non abbia rispettato alla lettera il protocollo prima di avere tutti questi casi di Covid-19. Il nostro centro è stato migliorato e sanificato, la palestra è in aperta campagna e abbiamo superato le ispezioni federali. Perin mi disse che aveva partecipato a delle cene, come fanno tutti, probabilmente sarà partito da lì il contagio. Il rispetto del protocollo è esemplare. Mi auguro che per la prossima settimana la situazione possa migliorare altrimenti dovremmo vedere il da farsi”.

Calciatore tenta la fuga: viene bloccato in aeroporto [NOME e DETTAGLI]