Immobile positivo, adesso è un caso: in campo o no contro la Juventus?

In casa Lazio a tenere banco è il caso Ciro Immobile, dubbi sulla presenza dell'attaccante per la sfida contro la Juventus

La Lazio è reduce dall’importante pareggio in Champions League contro lo Zenit, la qualificazione agli ottavi di finale è alla portata. Il tecnico Inzaghi deve fare i conti con una vera e propria emergenza. Nell’ultima sfida ha dovuto fare i conti con le assenze di calciatori del calibro di Strakosha, Leiva e Immobile. A tenere banco è soprattutto la questione dell’attaccante, la presenza del calciatore della Nazionale per la sfida contro la Juventus è ancora a serio rischio. La questione è chiara: per la Uefa è positivo, per la Lazio no secondo alcuni parametri diversi utilizzati tra Italia ed Europa.

Immobile è stato trovato positivo anche al controllo Uefa ed è rimasto a Roma, mentre Strakosha e Leiva sono negativi nei tamponi “italiani” e positivi per l’Uefa. Ieri sera Tare è tornato alla carica: “Se ci sarà con la Juve? Sì, pensiamo possa giocare perché il tampone fatto mezz’ora dopo quello dell’Uefa era negativo, così come quelli di Leiva e Strakosha. È un caso simile a quanto accaduto all’Inter con Hakimi”. Nel dettaglio, dunque, in quel caso il positivo o debolmente positivo è risultato negativo e quindi per il club biancoceleste Immobile può tornare in campo. E’ sempre più scontro sui tamponi, serve una linea comune per evitare ancora più confusione.