L’ex Juve Tacconi: “ho rischiato la sedia a rotelle, non so quanto mi resta da vivere”

L'ex portiere della Juventus Stefano Tacconi ha svelato alcuni retroscena sulla sua vita privata. E' arrivato il momento delle decisioni

Stefano Tacconi è stato un portiere affidabile, adesso svela alcuni retroscena che riguardano la sua vita privata. L’ex bianconero è stato ospite di Pomeriggio 5 e ha deciso di replicare alla moglie Laura Speranza che ha chiesto a Tacconi di non trasferirsi in Cina per lavoro. Le rivelazioni di Tacconi hanno lasciato tutti a bocca aperta: “un anno e mezzo fa ho rischiato di andare sulla sedia a rotelle. Molti amici famosi e non sono morti. Vorrei riprendere mentalmente la mia libertà. Non so quanto mi rimane ancora da vivere”. 

La risposta di Barbara D’Urso

Stefano Tacconi
Foto di Matteo Bazzi / Ansa

La conduttrice Barbara D’Urso ha deciso di intervenire: “La vita è lunga e tutti quanti dobbiamo pensare questo. Ma se pensi questo forse è il caso di stringerti attorno alla tua famiglia anziché andare in Cina”.

Infine l’ex portiere conclude: “Io spero di vivere più a lungo possibile ma un anno e mezzo fa sono stato operato alla schiena, a due vertebre. Avevo problemi al disco. Mi hanno detto: “O ti operi o resti sulla sedia a rotelle”. Da lì ho cominciato ad avere una serie di paure. La vecchiaia incombe”.