Tragedia nel calcio, terribile incidente contro un bus: è morto Aitor Gandiaga

Aitor Gandiaga è morto dopo un terribile incidente. Grave lutto che ha sconvolto il mondo del calcio, scontro con un bus

  • Foto Instagram
    Foto Instagram
  • Foto Instagram
    Foto Instagram
  • Foto Instagram
    Foto Instagram
  • Foto Instagram
    Foto Instagram
  • Foto Instagram
    Foto Instagram
  • Foto Instagram
    Foto Instagram
  • Foto Instagram
    Foto Instagram
  • Foto Instagram
    Foto Instagram
  • Foto Instagram
    Foto Instagram
  • Foto Instagram
    Foto Instagram
  • Foto Instagram
    Foto Instagram
  • Foto Instagram
    Foto Instagram
  • Foto Instagram
    Foto Instagram
  • Foto Instagram
    Foto Instagram
  • Foto Instagram
    Foto Instagram
/

Un gravissimo lutto ha sconvolto il mondo del calcio. A causa di un terribile incidente è morto Aitor Gandiaga, calciatore dell’Athletic Bilbao. La notizia è stata anticipata da Marca, il 23enne si sarebbe schiantato con la sua auto contro un bus nei pressi del valico di Iruzubieta, nella sua città natale di Markina-Xemein, nei Paesi Baschi. La conferma è arrivata direttamente dal Bilbao con un comunicato ufficiale pubblicato sul profilo Twitter. Il 2021 si è aperto con una terribile tragedia, una notizia triste per calciatori, allenatori e tifosi.

La storia di Aitor Gandiaga

Aitor Gandiaga
Foto Instagram

Aitor Gandiaga è cresciuto nelle giovanili dell’Athletic Bilbao. Si è messo in mostra come un calciatore di buon talento e ha attirato l’attenzione di alcuni club. E’ passato al Basconia, la seconda squadra del club e successivamente è stato girato in prestito al Gernika, formazione di terza divisione spagnola. E’ nato nel 1997, era un esterno d’attacco che preferiva partire da destra per rientrare sul piede sinistro e calciatore con forza e precisione. Adesso la terribile tragedia che ha spezzato la vita e la carriera del calciatore. In alto la FOTOGALLERY con tutte le immagini del giocatore.

Lutto nel mondo del calcio, è morto Gerry Marsden, la voce di “You’ll Never Walk Alone” e del Liverpool