Serie A, ipotesi espulsione temporanea e fuorigioco con luce: di cosa si tratta

La Serie A presenta le idee per il futuro: dall'espulsione temporanea al fuorigioco con luce

CalcioWeb

La Serie A si prepara a scendere in campo per i prossimi appuntamenti dopo la pausa per le Nazionali. La Lega continua a studiare le novità in vista del futuro ed il presidente Lorenzo Casini ha svelato le possibili novità. “Tra le sfide più importanti c’è la discussione dell’espulsione temporanea, un’espulsione di 5-8 minuti, come la pallanuoto, ma quando si sperimentano queste novità? Le amichevoli non ci sono più.

La sperimentazione allora si fa coi campionati giovanili. Si sta già sperimentando il fuorigioco con lo spazio, la cosiddetta ‘luce’, la possibilità di non fischiare il fuorigioco in caso di luce tra difensore e attaccante”, le parole al Social Football Summit 2023.

Sugli stradi di proprietà: “quando negli anni ’80-’90 c’erano tante risorse non c’è stato investimento negli stadi, basti pensare allo stadio di Cagliari o agli altri, con strutture che adesso cadono a pezzi. Qualcosa dopo Italia ’90 non è andato come avrebbe dovuto. Il Milan e l’Inter, ma in particolare il Milan le risorse per lo stadio le ha messe subito. Anche la Fiorentina, idem il Bologna con Saputo. I soldi ci sono: il problema è burocratico. Qui andiamo oltre il Ministro dello Sport: c’è il Ministro delle Infrastrutture, della Cultura, non è solo il Ministro dello Sport che può risolvere la problematica”. 

Condividi