Totti e Del Piero: “Grande rivalità ma anche amicizia e rispetto. Potremmo ancora dire la nostra”

I due campioni e bandiere di Roma e Juventus, Francesco Totti e Alessandro Del Piero, si sono raccontati a Sky, tra aneddoti e rimpianti

Anni di battaglie, da avversari, con i club. Quei club che, in alcuni periodi storici, erano grandi rivali per lo scudetto. Ma anche grandi amici e compagni con quella Nazionale che ha fatto sognare milioni di italiani. Totti e Del Piero. I 10 dell’Italia per anni. Tra chi ha provato a schierarli assieme per mettere in campo più qualità possibile e chi ha sempre fatto in modo di creare una ‘staffetta’ perché “gli equilibri sono importanti”. Ma, nonostante tutto questo, le bandiere di Juventus e Roma hanno sempre dimostrato grande rispetto reciproco. I due campioni sono stati ospiti di Sky.

“Abbiamo rappresentato un movimento, ne siamo stati parte e abbiamo sempre sentito la responsabilità. C’è stata rivalità, ma poi un grande rispetto reciproco che poi è diventata amicizia. Entrambi rincorrevamo il nostro sogno”, le parole di Del Piero riportate da Gazzetta dello Sport. “Non è mai stato un allenatore o una partita in più o in meno a mettersi in mezzo alla nostra amicizia. Anche perché potremmo ancora dire la nostra, ribadisce Totti.

“Il Pallone d’Oro? È un premio che tutti vorrebbero, ma non è semplice, io avevo meno possibilità rispetto a lui – dice Totti – perché c’era meno occasione di vittoria. Ma lo avrei voluto”. Per Del Piero oggi “le dinamiche per vincerlo sono particolari e cambiate nel tempo, quando abbiamo vinto Champions e Intercontinentale ci sono andato vicino, non è accaduto ma non è un grande rimpianto”. ” Giocare insieme? Trapattoni ci ha fatto giocare un po’ di più in coppiaammette Del Piero – gli altri c.t. meno e questo e questo è un rimpianto”. Anche perché, aggiunge Totti: “Potevamo essere anche complementari, magari come prima e seconda punta o uno dei due come esterni”.

L’addio? La mia è stata una giornata particolare, non pensavo che la gente potesse stare così male per me. È stato un giorno che metto quasi davanti allo scudetto o al Mondiale, non riesco a trovare le parole per descriverlo. Avere quella gente che piangeva per me dopo 25 anni è stata una cosa unica, un amore che nessuno mi toglierà mai”. Del Piero: “Potrei fare un copia e incolla di quello che ha detto Francesco, è un’onda emotiva che ti travolge”.

Totti alla Lazio o Del Piero all’Inter, la FOTOGALLERY delle bandiere con la maglia degli eterni rivali

28 marzo 1993, l’esordio di Totti: il giovane impacciato e l’aneddoto dei pantaloni. “Non ti va di debuttare?”

Juventus, l’annuncio di Del Piero su Dybala: “il futuro sarà ancora in bianconero”

“Del Piero si scusò con me. Non me l’aspettavo, che spettacolo!”: l’aneddoto sull’ex Juventus

“Se non vincete vi spacco la testa”: Lippi si racconta, dal 5 maggio all’aneddoto su Del Piero